Abusi su minori: Sereni, ex portiere, condannato a 3 anni

VOTA QUESTA NOTIZIA

Condannato a tre anni e sei mesi l’ex portiere del Torino Matteo Sereni con l’accusa di abusi su minori. A riportare la notizia è l’Ansa. Il portiere ha perso inoltre la patria potestà. Il processo si è concluso questa mattina a Tempio Pausania e la condanna definitiva è arrivata in mattinata. Ad accusare Matteo Sereni è stata la moglie Silvia Cantoro per dei fatti che sarebbero avvenuti nell’estate del 2009.

Al termine del processo è stato lo stesso Matteo Sereni a dire la sua sulla vicenda che lo vede coinvolto. Ecco che cosa ha dichiarato: “Sono davvero sconvolto e ho perso definitivamente la fiducia nella giustizia. L’unica cosa che mi mantiene vivo è sapere che i miei figli sanno e conoscono la verità”. Brutta vicenda per Sereni, e se i fatti dovessero rivelarsi veri, non ci potrà mai essere punizione degna per questa vicenda.