AC Milan, Inzaghi esonerato: "Vado avanti a testa alta"

Filippo Inzaghi, la prossima stagione, non sarà più l’allenatore del Milan. Dopo due giornate concitate è solo questione di formalità, dal momento che si attende il comunicato ufficiale dell’esonero di Superpippo. A partire da quel momento Sinisa Mihajlovic potrà cominciare la sua avventura in rossonero. Ma Inzaghi non getta la spugna e tramite sms ha così scritto: “Sono sereno, vado avanti a testa alta sempre”. Ma per l’intero popolo rossonero, come emerso dal commosso comunicato della Curva Sud Milano di ieri, questi sono giorni molto tristi.

Ieri Adriano Galliani aveva comunicato ad Inzaghi l’esonero in via informale, ringraziandolo per quanto fatto in maglia e sulla panchina rossonera. Ma resta comunque tanta amarezza per il modo in cui l’ennesima bandiera sia stata ingloriosamente denigrata, dal momento che a Superpippo non era stata comunicata l’intenzione di tenere un summit ad Arcore destinato ad individuare un suo sostituto. Indiscrezioni di questa mattina riferiscono che il comunicato dell’esonero di Inzaghi ci sarà solo dopo che l’ormai ex allenatore del Milan avrà individuato un nuovo club in cui accasarsi.

Leggi anche: