Albania-Italia 0-1, le pagelle: Candreva gol, Buffon attento

L’Italia esce vincitrice sul campo dell’Albania dopo una gara molto sofferta. I tre punti garantiscono agli azzurri di essere testa di serie ai playoff di novembre. Queste le pagelle della squadra di mister Ventura.

Buffon 6,5 – Impegnato spesso, forse troppo considerata la caratura dell’avversario, risponde sempre presento dalle botta da fuori degli albanesi.

Darmian 5,5 – Primo tempo che inizia bene con buona spinta sulla fascia e qualche tentativo di dialogo con Candreva. Non c’è però lo spunto decisivo e ad inizio ripresa appare stanco. Dal 61esimo Zappacosta 5,5 – Appena entrato riceve le urla faccia a faccia di Buffon, per una mancata copertura al limite dell’area. Prova qualche sortita offensiva ma senza rendersi pericoloso.

Bonucci  6,5 – Rispetto al Montenegro, appare più concentrato e non commette errori banali in fase di impostazione. Dietro chiude bene l’area di rigore.

Chiellini 6,5 – Dopo il passo falso di venerdì, i senatori hanno chiesto qualcosa in pi alla squadra e anche se la prestazione non è stata molto brillante, lui ha dato esempio di concentrazione e grinta.

Spinazzola 6,5 – Con Insigne che si accentra spesso, ha spazio per attaccare fino in fondo sulla sinistra. Può fare di più al servizio degli attaccanti. Suo comunque l’assist a Candreva sul gol.

Gagliardini 6 – In mezzo al campo l’Italia manca di brillantezza e geometrie. Mancano gli uomini e Ventura si affida a Gagliardini che al,eno il suo lavoro di copertura e ruba-palloni lo fa bene. Con Parolo però c’è poco palleggio.

Parolo 5,5 – Come dicevamo, manca l’intesa con il compagno di reparto. In più non sembra avere gamba per coprire bene l’ampia porzione di campo.

Candreva 6,5 – Il match-winner di stasera, a volte impreciso ma sempre nel vivo dell’azione. Qualche cross di troppo sbagliato, ma sul gol si fa trovare pronto e colpisce bene per la rete decisiva.

Immobile  5,5 – Non ha troppe occasioni, non trova bene i tempi di gioco con i compagni, e in un paio di occasioni può fare di più. Corre però tanto per la squadra.

Eder 6 – Il solito Eder. Corre tanto, svaria per tutto l’attacco, in verticale ed orizzontale. Ma arriva poco lucido alla conclusione. Comunque molto vivace, offre una buona prestazione. Dall’89esimo Gabbiadini s.v.

Insigne  6 – La media tra il 7 per alcune giocate di fino, la tanta voglia, e il modo in cui a volte esagera e spreca troppi palloni. Ancora un’incognita in nazionale rispetto al Napoli, nella ripresa sale di livello e prova a caricarsi la squadra sulle spalle. Dal 93esimo El Sharaawi s.v.

All. Ventura  5,5 – Si torna all’antico ma restano i dubbi, Il 4-2-4 non sembra esaltare le qualità dei giocatori a disposizione. Ha comunque la scusante di avere molti ko a centrocampo. Si sono visti dei passi avanti rispetto al Montenegro.