Allenatori Serie A 2016: i possibili cambi di panchina

Non tutte le squadre hanno riempito la casella allenatori per la Serie A 2016-17: ecco i possibili cambi di panchina.

POCHE CERTEZZE – Le uniche squadre certe di riconfermare il proprio allenatore, al momento, sono la Juventus con Allegri, la Roma con Spalletti e il Napoli con Sarri tra le big, tra le altre il Bologna continuerà con Donadoni e il Sassuolo con Di Francesco. Per le altre 15 panchine è ancora rebus. L’Inter dovrebbe trattenere Mancini, anche se c’è delusione per un’annata che poteva andar meglio: in caso contrario, potrebbe arrivare Pellegrini, che è anche un candidato per il Milan nel caso in cui Brocchi fosse rispedito ad allenare la Primavera. La Lazio sta seriamente pensando di confermare Inzaghi, che sta facendo bene, in caso contrario è pronta a virare su Mihajlovic, oppure su Prandelli, che però ha un accordo di massima con il club della sua città, l’Atalanta. La Fiorentina, poi, è in sintonia con il lavoro di Sousa, ma quest’ultimo non sembra a suo agio in Viola: a breve ne sapremo di più.

LE ALTRE – Molte altre panchine sono un vero e proprio punto interrogativo. Il Chievo ha rinnovato con Maran, ma il tecnico veneto è richiestissimo, soprattutto dal Genoa, che nel frattempo ha già un accordo con Juric, artefice del miracolo Crotone: il tecnico dei calabri potrebbe restare ancora un anno alla guida del suo piccolo miracolo, e al Grifone non è da escludere la permanenza di Gasperini, richiesto però da un Cagliari poco soddisfatto di Rastelli. La Sampdoria ha rotto con Montella (la Nazionale o il Milan per lui?) e valuta la pista che porta a Giampaolo. Panchina dell’Empoli che verrebbe liberata così in favore di Oddo, mentre all’Udinese non è ancora chiaro il da farsi: De Canio spera nella riconferma, ma i friulani sembrano avere un accordo con Pioli. Il Palermo, ormai praticamente salvo, sta seriamente pensando di offrire il rinnovo a Ballardini. Il Torino deve scegliere se continuare con Ventura dopo un’annata sull’ottovolante, anche perchè il tecnico è in lizza per la panchina della Nazionale, come il già citato Aeroplanino, De Biasi e Mazzarri. Resta da capire, infine, quale sarà la terza e ultima squadra promossa, e quali scelte adotterà circa il proprio allenatore. Il valzer è già iniziato, e durerà parecchio.

Leggi anche: