Allegri a Sky: "In futuro sogno la Nazionale"

“In futuro sogno la Nazionale, in fondo dopo quattro anni di Milan e spero tanti di Juve, non ci sarebbe niente di meglio“. Non si nasconde Massimiliano Allegri nell’intervista di Natale a Sky, di cui vi proponiamo ora l’ultima parte. “La nazionale è il sogno di tutti, ma non disdegnerei neanche un esperienza all’estero”, afferma Allegri, che però poi precisa: “Naturalmente sogno di rimanere a lungo con la Juventus e soprattutto di scrivere pagine importanti per la storia di questo club“.

A proposito di Nazionale, gli viene chiesto dei rapporti con Conte:Lamenta scarsa collaborazione da parte dei club? Io ho avuto rapporti di collaborazione con Prandelli, quindi non vedo perchè non ce li debba avere con Conte. Sugli stage: “Ne abbiamo già parlato e riparlato, ci sono delle date Fifa, non ci sono problemi a fine campionato, considerato che ci sono gli Europei, così come far finire il campionato una settimana prima è una ipotesi di cui si può discutere tranquillamente, perchè la Nazionale e i club devono andare d’accordo.

Un pensiero anche sullo stato del calcio italiano:Siamo troppo disfattisti, non scordiamoci che negli ultimi 20 anni abbiamo vinto un Mondiale, abbiamo disputato una finale di un Europeo, e per quanto riguarda i club,Milan,Juventus e Inter hanno vinto la Champions League, il calo è avvenuto soprattutto negli ultimi 4 anni, ed è stato di pari passo tra club e Nazionale”.

Il discorso va poi sui senatori della squadra: “Con Pirlo non c’è nessun problema, qualcuno vuole sempre mettere zizzania, ma ha 35 anni, è normale che devo gestirlo, anche se vorrei farlo giocare sempre“. Su Buffon: “Un ragazzo straordinario, per chi dovrà sostituirlo non sarà affatto semplice”, e su Marchisio:Uno dei migliori centrocampisti che abbiamo in Italia, è un calciatore tatticamente molto intelligente che da equilibrio alla squadra”.

Sul mercato, che comincerà a breve, si parla di Montoya, più volte accostato alla Juve: “E’ un buon terzino, ha buona tecnica, gioca nel Barcellona, però ci sono anche altri giocatori. Con la società bisognerà fare una valutazione se andare a prendere un terzino o un centrale“. Infine, “un augurio, a tutti i tifosi della Juventus in primis e a tutti i tifosi del calcio italiano, pensando un po’ più in positivo, che il calcio italiano non è così da buttare“.

Leggi anche: Allegri a Sky: “Dobbiamo fare il salto di qualità in Europa”

Leggi anche: Allegri a Sky: “Siamo molto delusi per la Supercoppa”