Allegri conferenza oggi: “Juventus-Fiorentina non è decisiva”

A poco più di 24 ore dal calcio d’inizio di Juventus-Fiorentina, ha parlato in conferenza stampa Massimiliano Allegri, che ha presentato così il match dello “Stadium”: “Domani è una partita importante perchè giochiamo contro una squadra che ha più punti di noi, ma non è assolutamente decisiva. Il campionato non si decide a dicembre. A marzo dovremo essere bravi ad essere vicini al gruppetto di testa e alle prime tre posizioni, solo allora potremo dire di potercela giocare per lo Scudetto. A marzo vogliamo essere in corsa per tutte e tre le competizioni”.

La sconfitta di Siviglia ha lasciato strascichi importanti? “Non ho dovuto lavorare sotto l’aspetto psicologico. Martedì abbiamo disputato una buona partita dal punto di vista tecnico, gestendo male alcuni momenti della partita. Ora testa al campionato, perchè domani c’è una partita molto importante”.

Il tecnico bianconero recupera diversi giocatori: Khedira sta discretamente bene, così come Mandzukic, Evra, Padoin e Zaza. Dovrebbero essere tutti a disposizione. Domani sarà importantissimo l’approccio, perchè andiamo ad affrontare un avversario tosto, che non dà fiato alla tua manovra, e poi è sempre Juventus-Fiorentina”.

Morata ha ufficialmente rinnovato il suo contratto con la Juve: “Alvaro è un giocatore molto importante per noi. Ho parlato con lui e sa benissimo che un attaccante ha dei momenti in cui la palla entra sempre e altri in cui non vuole saperne di entrare. In Champions ha sempre fatto gol e soprattutto ha sempre avuto occasioni per fare gol. Martedì ne ha avute tre importanti, ma sono sicuro che tornerà a segnare molto presto”.

Un avversario che gioca forse il calcio più bello di questa Serie A: “La Fiorentina aggredisce sempre molto alto, gioca un buon calcio e sta facendo molto bene. Hanno costruito la loro classifica sul campo, vincendo in casa e in trasferta. Paulo Sousa? Ha tutte le qualità per diventare un ottimo allenatore. I risultati gli stanno dando ragione, quindi posso solo augurargli il meglio per il prosieguo della carriera”.

JUVENTUS: LE ULTIMISSIME