Allegri conferenza oggi: “Lazio-Juventus partita complicata”

A poco più di 24 ore dal calcio d’inizio del primo anticipo della quindicesima giornata di Serie A, è intervenuto in conferenza stampa Massimiliano Allegri, che ha innanzitutto fatto il punto sulla questione infortuni: Khedira non ce la fa, dunque resterà a casa anche questa volta, perché non vogliamo rischiare ricadute. Asamoah e Lemina hanno recuperato e uno dei due sarà quasi sicuramente in campo dal primo minuto. Pereyra? ha accusato un risentimento al flessore e le sue condizioni sono da valutare. Ha un problema sulla cicatrizzazione del muscolo del tendine”.

La Lazio attraversa un momento negativo, ma guai a sottovalutare l’avversario: “Non ho problemi di formazione, anzi, ho la possibilità di scegliere e di schierare chi ritengo al meglio della condizione. Sarà una partita molto complicata, perché la Lazio arriva da un periodo negativo, nonostante abbia fatto meglio a livello di prestazione contro Empoli e Palermo. Vorranno riscattarsi due volte, considerando anche la sconfitta in Supercoppa, ma noi non possiamo permetterci passi falsi”.

Le assenze, però, ci sono, ecco perché è possibile aspettarsi anche un cambiamento dal punto di vista tattico: “Non adotterò un 4-4-2 classico, valuterò le condizioni di Asamoah e Lemina per capire chi schierare nel ruolo di mezzala sinistra. Cuadrado? Non so se partirà titolare, ma se dovesse andare in panchina voglio che abbia la stessa mentalità di Evra, con il City, e Zaza, a Palermo. Padoin? E’ il giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero, non merita le critiche ricevute nei mesi scorsi. Ha giocato bene da terzino e la Juve non ha perso perché lui faceva il regista”.

Nella corsa Scudetto è rientrata anche la Vecchia Signora: “Una corsa difficile, che sarà sotto gli 80 punti, considerando che ogni partita sarà difficile e ci saranno molti scontri diretti. Il nostro obiettivo – aggiunge – è superare la Roma e raggiungere il quarto posto; domenica prossima avremo la Fiorentina, che al momento dista 5 punti”.

Nelle ultime settimane, Morata è finito nel mirino della critica: “Alvaro è un giocatore straordinario, che sta ritrovando la forma migliore; deve stare sereno, perché non c’è nessun problema. Non so schierare lui, Mandzukic e Zaza al fianco di Dybala: devo fare delle valutazioni, tenendo conto anche della sfida di Siviglia”.

In queste ore, si è parlato addirittura di un interessamento del Mancheser Utd per il tecnico livornese: “Non mi interessano queste voci di corridoio, perché io sto bene qui e ho intenzione di pensare soltanto al presente. Domani abbiamo una partita importantissima per il prosieguo della stagione”.

Leggi anche –> Lazio-Juventus: ecco chi arbitrerà