Amarcord Juventus, Alessio: gli inizi con l'Avellino e la carriera in bianconero

Domani sarà il giorno di Juventus-Avellino, partita valida per gli ottavi di Coppa Italia. Allo Juventus Stadium si affronteranno la squadra bianconera che da due anni a questa parte domina il campionato italiano e i lupi campani che invece si stanno affacciando al calcio che conta, lottando addirittura per un posto nelle zone alte.

Un match che sembra abbordabile per la Juventus ma che in realtà non lo è perchè l’Avellino è una squadra “tosta”, che non molla mai ed inoltre ha un ottimo organico impreziosito soprattutto dalla presenza di Davide Zappacosta, giocatore da tempo seguito dalla dirigenza juventina.

Alla vigilia di questo match, nella nostra rubrica Amarcord non potevamo parlare che di lui, Angelo Alessio, attuale vice di Conte (e per delle giornate è stato anche alla guida della panchina bianconera) che iniziò la sua carriera da calciatore nell’Avellino.

Angelo-Alessio

Angelo Alessio nasce a Capaccio Scalo, comune di Salerno, e giovanissimo viene scoperto dall’Avellino che lo fa esordire in serie A. La sua carriera sarà una parabola ascendente prima e  discendente poi,  perchè come abbiamo visto inizia al massimo, esordendo subito in serie A, poi si trasferisce alla Juventus, uno dei migliori club in Italia, ma infine culmina con delle presenze in serie c1.

La sua carriera da allenatore parte a razzo grazie alla conoscenza con Antonio Conte che lo inserisce nel suo staff e con lui sarà il vice sulla panchina del Siena prima e della Juventus dopo. In seguito alla squalifica inflitta all’attuale allenatore del club bianconero, Angelo Alessio succederà a Massimo Carrera e guiderà la Juventus dal 20 Ottobre 2012. Alessio tifa per due squadre, le stesse che domani si affronteranno, una sfida di cuore quindi domani per il vice allenatore bianconero.

Leggi anche –> Juventus-Avellino: probabili formazioni e ultime notizie

Leggi anche –> Juve-Avellino: ecco 6 motivi per non declassarla a “semplice partita di Coppa Italia”