Ambrosini alla Fiorentina: i milanisti chiedono rispetto all'ex capitano

Che Massimo Ambrosini abbia lasciato il Milan non certo a cuor leggero è un dato inconfutabile e soprattutto è un qualcosa che mostra come il biondo di Pesaro avesse ancora voglia di misurarsi con i colori rossoneri che tanto gli hanno dato e a cui lui tanto ancora ha restituito.

Dopo ben 18 anni, facendo eccezione per una parentesi al Vicenza, si è chiusa l’esperienza in rossonero, all’età di 36 anni anche se ci ha messo molto poco a trovare squadra, con la Fiorentina che gli ha offerto un contratto annuale e soprattutto un ruolo chiave nel centrocampo di Vincenzo Montella. I tifosi rossoneri però non hanno gradito, non tanto il suo passaggio alla squadra che nel finale di stagione ha attribuito ai rossoneri ogni aggettivo, ma le sue parole nella presentazione: Ambrosini ha infatti dichiarato di essere stato lasciato in un modo non proprio consono dal Milan e che nella volata della scorsa stagione per il posto Champions avrebbe dovuto avere la meglio la Fiorentina “ma sappiamo tutti come è andata a finire”, dichiarando addirittura di essersi fatto espellere, il massimo che potesse fare per “aiutare” la Viola.

ambrosini-viola

Parole al veleno, ma soprattutto dopo due giorni la foto che spopola sul web con un tifoso che indossa la maglia con su scritto “Rigore per il Milan”, riferimento ironico ai rigori della scorsa stagione per aiutare i rossoneri: ora i tifosi si aspettano quanto meno delle scuse (che difficilmente arriveranno) ma soprattutto chiedono rispetto a uno che per 18 ha dichiarato amore al Milan e che sembra che in appena dieci giorni sia stato dimenticato assieme a tutti i successi in rossonero.

Il calcio si sa, non ha più le bandiere, ma quanto meno si chiederebbe a tali campioni del rettangolo di gioco (ma non di comportamento) di avere rispetto per coloro i quali hanno contribuito a costruire una certa fama: in ogni caso, al di là di scuse eventuali di facciata o smentite o quant’altro, la risposta arriverà in Milan-Fiorentina del prossimo campionato, quando Ambrosini tornerà a San Siro e probabilmente verrà ripagato della stessa moneta…

Leggi anche -> Cessioni Milan: l’agente conferma l’addio di Nocerino

Leggi anche -> Calciomercato Milan: Ljajic può arrivare anche senza l’addio a Robinho

Leggi anche -> Calciomercato Milan: i rossoneri sognano con Honda (Video)