Amichevole Torino-Rubin Kazan 0-1: primo stop per i granata

Quando manca una settimana al preliminare di Europa League,  il Torino  incappa nella prima sconfitta nel ritiro di Riscone di Brunico. Stavolta il test era più probante, e cosi dopo tre vittorie, i granata si sono arresi al Rubin Kazan, una delle squadre di vertice del campionato russo, e che ha scelto di effettuare il suo ritiro proprio a Riscone.

Venendo al match, il Toro ancora non dispone dei reduci dal mondiale Cerci e Darmian, da poco aggregati alla squadra. Ventura sceglie di partire col 3-5-2, e la coppia d’attacco è formata da Larrondo e Barreto. Sotto una pioggia battente, il Torino nel primo tempo ha una supremazia territoriale senza però creare molto: le due occasioni per segnare sono entrambe di Larrondo, al ‘5 e al ’38, ma il portiere russo Rvyzhikov non si fa sorprendere.

La ripresa si apre con l’ingresso in cambio di Martinez per Barreto, toccato duro alla caviglia da Navas e costretto cosi a uscire.  La partita si sblocca al ’16, quando i russi trovano la rete con un colpo di testa di Devic. Al ’22 entra il nuovo acquisto Quagliarella, ma non succede più nulla, con la partita che peraltro si incattivisce. Il Torino certamente meglio nel primo tempo, contro una squadra più avanti nella preparazione, ma c’è ancora da lavorare.

Leggi anche: