Andria-Catania 0-0: Risultato Finale e Tabellino (Lega Pro 2016-17)

Termina 0-0 Fidelis Andria-Catania, match della seconda giornata del girone C di Lega Pro 2016-17.

Allo Stadio Degli Ulivi Fidelis il match della seconda giornata di Lega Pro 2016-17, Andria-Catania, termina 0-0. I pugliesi riescono, tra le mura amiche, a conquistare il loro primo punto in questo campionato, il Catania invece prosegue la striscia di risultati positivi dopo la vittoria al Massimino nel match d’esordio.

Una partita, Fidelis Andria-Catania, che si scalda nel secondo tempo quando un calcio di rigore non assegnato dall’arbitro Luciano per fallo di Cilli su Paolucci genera qualche protesta. Intorno al 66′ poi sul terreno del “Degli Ulivi” si scatena una rissa tra i giocatori delle due fazioni. Pronto l’intervento di mister Rigoli a dividere i calciatori così come dell’arbitro che ammonisce Gil e Onescu. Sul finale i siciliani vanno vicinissimi al gol del vantaggio centrando il palo con Biagianti, ma anche i padroni di casa non sono da meno e, in contropiede, centrano il legno della porta difesa da Pisseri con Fall. Al triplice fischio il sipario cala sullo 0-0.

ANDRIA-CATANIA: IL TABELLINO

Fidelis Andria (4-2-3-1): Cilli; Tartaglia, Aya, Rada, Curcio; Matera, Piccinni; Onescu, Mancino, Volpicelli (dal 76′ Cruz); Cianci (dal 71′ Fall). A disp. Pop, Masiero, Annoni, Imbriola, Starita, Fall, Minicucci, Ovalle, Berardino, Cruz, Tito, Klaric. All. Favarin

Catania (4-3-1-2): Pisseri; Nava, Gil, Bastrini, Djordjevic; Da Silva (dal 57′ Fornito), Scoppa, Biagianti; Russotto (dall’80’ Barisic), Paolucci, Calil (dal 73′ Piscitella). A disp. Matosevic, Parisi, Bergamelli, Mbodi, Di Cecco, Anastasi, Di Grazia, Piscitella, Barisic. All. Rigoli.

Arbitro: Luciano di Lamezia Terme.

Ammoniti: Matera (FA); Biagianti (C); Mancino (FA); Gil (C); Onescu (FA)

TUTTE LE NOTIZIE SULLA LEGA PRO