Anniversario Inter, 20 anni fa la Vittoria della Coppa Uefa 1998 (Video)

4 lustri fa il trionfo della squadra di Simoni, nella finale tutta italiana contro la Lazio

Nella giornata di oggi, 6 maggio 2018, ricorre l’anniversario della vittoria in Coppa Uefa ottenuta dall’Inter nel 1998, sono trascorsi 20 anni esatti da quel trionfo, rivedremo i protagonisti di quel successo continentale dei nerazzurri, allora guidati dall’allenatore Gigi Simoni.

I protagonisti del trionfo

La stagione 1997-98 fu certamente particolare e densa di significati per i tifosi nerazzurri, a partire dall’estate nella quale viene acquistato Ronaldo, incredibile fu l’attesa per il giocatore brasiliano proveniente dal Barcellona. Le aspettative su di lui non vennero disattese, una spina nel fianco per gli avversari, dopo il Pallone d’Oro conquistato a soli 21 anni, terminò quell’annata con 34 reti segnate tra campionato e Coppe. Tra gli artefici di quel successo, il fantasista Djorkaeff, il redivivo esterno Moriero, il portiere Pagliuca, il capitano di mille battaglie, Beppe Bergomi, l’allenatore Gigi Simoni. Dopo tanta gavetta, il tecnico di Crevalcore, sfiorò il campionato, facendo giungere l’Inter seconda, con molte polemiche per via di arbitraggi molto discutibili, come quello di Ceccarini nello scontro diretto contro la Juventus, ma la Coppa Uefa vinta in finale sulla Lazio rimane uno dei ricordi più belli per i tifosi della Beneamata.

Tra i protagonisti di quel successo, anche gli argentini Simeone e Zanetti, quest’ultimo a segno nella finale, con il Fenomeno e Zamorano, fu poi l’unico di quella Inter, insieme a Recoba, a festeggiare 7 anni dopo il successivo trofeo interista, dopo quella vittoria, il prestigioso club nerazzurro, non vinse più fino al 2005, senza dimenticare come il numero 4 dei nerazzurri, anche se la maglia di quella cavalcata in Uefa era di colore tendente al grigio-nero, fu poi il capitano della Champions vinta nel 2010.

Il cammino in Coppa Uefa dei nerazzurri

Dopo aver passato il primo turno agevolmente contro gli svizzeri del Neuchatel, ai sedicesimi arriva il Lione del giovane Giuly, l’andata al Meazza vide i transalpini vincere 2-1, l’eliminazione per i nerazzurri sembrava vicina, ed invece al Gerland arrivava la vittoria dell’Inter, 1-3 il risultato, e passaggio del turno agli ottavi, dove affronterà un’altra francese, il Strasburgo, anche in quel caso, ci vuole una rimonta, stavolta perdendo per 2-0 la partita in trasferta, mentre in casa giunse un 3-0 storico.

Ai quarti arriva la vendetta, l’urna riserva i tedeschi dello Schalke 04, nel remake della finale persa 11 mesi prima, a Milano successo interista, ma in Germania nel recupero, la squadra tedesca acciuffa i supplementari, laddove West siglerà la rete con cui la compagine italiana passerà il turno. In semifinale un magistrale Ronaldo permise alla formazione nerazzurra di approdare in finale, battendo con un doppio 2-1 i russi dello Spartak Mosca. Nell’atto conclusivo, si sfideranno due squadre italiane, l’Inter affronterà infatti la Lazio al Parco dei Principi di Parigi, il successo di Pagliuca e compagni, il portiere era capitano in campo, vista l’assenza di Bergomi, fu netto, nei primi minuti la sblocca Zamorano, nella ripresa il cileno sfiora la doppietta personale, prendendo il palo interno, il legno aiuterà invece Zanetti, qualche minuto dopo, su una splendida conclusione dal limite, la palla, dopo aver scheggiato la parte bassa della traversa, rimbalzando oltre la linea di porta, l’apoteosi arriva con il grande gol di Ronaldo in dribbling su Marchegiani, per il 3-0 defintivo con il quale l’Inter conquista la Coppa Uefa del 1998, dopo i successi ottenuti nel ’91 e ’94, quello fu anche il primo trofeo della gestione Massimo Moratti.

Le immagini del successo

Tutti i giocatori di quella partita hanno ormai smesso, solo un’altra finale tra italiane ci sarà dopo quell’anno, quella di Champions tra Juventus e Milan nel 2003. Rivediamo dunque le immagini di quel successo, datato 1998, con la vittoria della Coppa Uefa dell’Inter, quando sono trascorsi esattamente 20 anni, dal giorno dell’anniversario di quel trionfo.