Armero titolare al Milan: "Sono felice, mi impegnerò per restare"

Pablo Armero ha giocato per la seconda gara consecutiva dal primo minuto dopo essere stato messo alla porta da Inzaghi che finora mai aveva tenuto in considerazione il colombiano. Buone le prove dell’esterno colombiano che comunque deve acquistare la forma migliore dopo essere stato accantonato fin dalla prima gara della stagione contro la Lazio in cui gli fu concesso qualche minuto: ottima la spinta, seppur la fase difensiva non sia ancora una volta il suo forte.

Entusiasta e soprattutto felice di questo momento lo stesso calciatore che parla ai microfoni di Milan Channel: “Contro il Genoa sapevamo che era una partita difficile, anche se abbiamo davvero fatto di tutto per provare a migliorare una classifica ancora non adatta al Milan. Sappiamo che però siamo una squadra forte e non sarà certo una sconfitta a buttarci giù. Sono molto felice per aver giocato le ultime due gare d’altronde sono venuto qui per dare una mano al Milan e quando il mister ha bisogno sa di poter contare su di me”.

Parole importanti dell’ex esterno dell’Udinese che probabilmente sarà in campo anche contro il Napoli, sua ex squadra: “Al Napoli avevo iniziato bene, i tifosi e compagni mi avevano dato tanto calore al mio arrivo. Sappiamo che la gara di domenica non sarà facile ma questa settimana dobbiamo lavorare molto per arrivare al 100% in questa partita. Il loro attacco è formidabile, sono veloci e dobbiamo stare concentrati tutta la partita e non avere contraccolpi e se si lavora bene possiamo contrastare il loro attacco. Noi dobbiamo fare danni, gol, quando siamo in attacco così possiamo vincere la partita. Tutti i giocatori del Napoli sono forti, tecnicamente sono forti. Davanti hanno Zapata, Higuain e Callejon che sono forti e noi dobbiamo aggredirli per non fargli fare la partita. Così possiamo vincere”.

Leggi anche: