Atalanta-Milan 2016: vincere per arrivare al meglio al big match di sabato

Domani pomeriggio il Milan dovrà vincere per arrivare al meglio al big match di sabato contro la Juventus che, di fatto, rappresenta l’ultimo grande appuntamento del campionato prima dell’attesissima finale di Coppa Italia.

La classifica vede il Milan occupare il sesto posto con quattro punti di vantaggio sul Sassuolo, ma il piazzamento europeo è davvero molto facile da raggiungere: infatti, se si dovesse clamorosamente fallire dal campionato, ci sarebbe la Coppa Italia a concedere una seconda chance ai rossoneri. Nonostante la classifica non sia di molto diversa rispetto a quelle che sono le effettive possibilità della rosa a disposizione di Sinisa Mihajlovic, il clima a Milanello non è dei più sereni a causa dell’incertezza sul futuro dell’allenatore e del fatto che la vittoria manca da ben tre partite che hanno disintegrato anche le ultimissime speranze di terzo posto.

La partita con l’Atalanta di domani ha un valore molto alto dal punto di vista psicologico: infatti, la settimana prossima ci sarà un antipasto di quella che sarà la sfida del 21 maggio a Roma e bisognerebbe arrivarci nelle migliori condizioni possibili poiché sarà l’ultima sfida di livello del campionato del Milan.

In realtà la partita dello stadio ”Atleti azzurri d’Italia” ha una suo importanza intrinseca dovuto al fatto che, nonostante il grosso gap in termini di blasone tra le due squadre, è pur sempre un derby che, come ricordato, viene dopo una striscia di tre partite senza successi. Questa trasferta potrebbe essere l’occasione ideale per ritrovare la compattezza persa nelle ultime settimane e tornare a esprimere il gioco aggressivo e volenteroso visto per mesi.

L’anno scorso a Bergamo si era chiusa l’era Inzaghi sulla panchina del Milan mentre Mihajlovic quest’anno sembra avere tutta l’intenzione di far partire proprio dall’ ”Atleti Azzurri d’Italia” la campagna che potrebbe portarlo a passare alla storia come l’allenatore che ha riportato al successo il Milan dopo anni di delusioni.

Leggi anche:

Honda a rischio per il match di Bergamo

Focus sull’Atalanta di Edy Reja