Attentati a Parigi, Conte: “Non dobbiamo avere paura”

Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partita Italia-Romania, Antonio Conte esprime le proprie idee in un momento per nulla facile. Dopo quanto accaduto in Francia la paura regna sovrana. In un momento come questo però occorre farsi forza: “Non dobbiamo avere paura. Dovremo alzare il livello di guardia, tutti e sempre. Per sempre. Ma il male lo batteremo, non vincerà”.

Domani tutte le squadre europee scendono in campo, ma con quale atteggiamento: “Penso che abbiamo vissuto con grande sgomento quello che è accaduto. Siamo rimasti allibiti. Sono fatti di terrore e terrorismo che fanno riflettere. Possono instaurare timore e paura. Ma bisogna combattere, andare avanti senza farci intimidire sennò la daremmo vinta al male”. Rispetto alla precedente gara persa malamente contro il Belgio, qualcosa cambierà di certo: “Io spero che la gara di domani sia una evoluzione di quello che è accaduto in Belgio, dove abbiamo pagato due errori e abbiamo perso per episodi favorevoli a loro e sfavorevoli a noi. Potevamo vincere, abbiamo perso. Io in Belgio ho visto la giusta Nazionale, e questa è la strada da percorrere”.

Andiamo a vedere con quale modulo ha deciso di giocare Antonio Conte: “Noi stiamo percorrendo una strada per cercare di esaltare le nostre caratteristiche, vogliamo giocare un calcio propositivo e no di attesa, giocare la partita, dare emozioni. Questa è la strada. Se poi nel corso di una gara cambiamo modulo o sistema, ben venga. Questo però è meno facile, è difficile farlo in un club, in una Nazionale ancora di più. Ma ho giocatori molto aperti e disponibili: è un grande vantaggio”.

LEGGI ANCHE: