Bacca alla Gazzetta dello Sport: "Il Milan si fida di me"

“Il Milan si fida di me“. Così Carlos Bacca in una intervista alla Gazzetta dello Sport. Il neo attaccante rossonero ha parlato delle modalità del suo trasferimento a Milano, mostrando una certa sicurezza. Ha infatti affermato: “Se il Milan mi ha pagato così tanto significa che si fida di me e sono molto contento di essere qui, anche se per me non è stato facile lasciare Siviglia e la mia famiglia”.

Sulla scelta di venire al Milan: “Mi ha conquistato l’ambizione della società, c’è voglia di lottare per lo scudetto e tornare in Champions. E poi il Milan è la seconda squadra per vittorie in Coppa dei Campioni, ha prestigio in tutto il mondo”. Per venire al Milan, Bacca ha rinunciato alla Champions League con il Siviglia:Mi è dispiaciuto molto, ma il Milan ha un progetto grande e ambizioso, è la ragione della mia scelta”.

Il colombiano poi parla della sua condizione fisica: “Ancora non sono al top, perché ho pochi allenamenti nelle gambe, e non so quanto giocherò contro l’Inter, ma in ogni caso darò il massimo”. Quindi della parole su Berlusconi: “Mi è sembrato una persona sensibile e sincera, ma anche un uomo umile che ha ottenuto grandi risultati”. Su Mihajlovic: Esigente e perfezionista, cerca di correggere ogni minimo errore”.

Sulle sue preferenze in attacco: Sono uno che si adatta senza problemi. Posso giocare in coppia con un altro attaccante come a Siviglia, dove avevo Gameiro come compagno di reparto. Infine, una battuta sul campionato: “Juve ed Inter sono squadre molti forti, ma il bello della Serie A è che ci sono tante squadra competitive”.

Leggi anche: