Spiegazione curiosa quella data dal Milan per giustificare la mancata partenza di Carlos Bacca per l’america. Il colombiano aveva infatti il telefono spento ed il club non sarebbe riuscito ad avvisarlo per tempo.

Carlos Bacca è attualmente il perno del mercato rossonero. La sua cessione servirebbe a riempire le casse del Milan ma le intenzioni del giocatore non sono chiare e anche il rapporto con il club di via Aldo Rossi sembra si stia incrinando. Goccia che potrebbe far traboccare il vaso, stando alle parole del Corriere della Sera, è la mancata convocazione per la tournée americana.

Il colombiano si è indispettito in quanto sostiene che solo una volta atterrato in Italia e già convinto di dover partire con laBacca squadra, sarebbe stato avvisato dell’esonero. I vertici societari si discolpano dicendo di aver deciso già tempo addietro di non portare Bacca negli Stati Uniti ma che, avendo trovato il suo cellulare sempre spento, non sarebbero riusciti a rintracciarlo prima dell’arrivo a Malpensa.

Verità o scuse banali? Quello che si sa per certo è che l’attaccante, rimasto a casa, avrebbe dovuto pensare all’offerta del West Ham così da prendere una decisione ma che, infastidito dall’accaduto, abbia sfornato l’ennesimo no.

LEGGI ANCHE: