Bayern Monaco: Lewandoski sul mercato, Dove andrà?

Il polacco sta per terminare la sua avventura in Bundesliga, lo ha fatto sapere il suo procuratore

E’ ormai certo l’addio di Robert Lewandoski al Bayern Monaco. Il 29enne polacco era già da tempo in contrasto con la società. Un malcontento durato un anno, infatti, al termine della scorsa stagione il calciatore aveva accusato squadra e allenatore di non averlo aiutato a dominare la classifica capocannonieri.

La situazione Lewandoski

Anche al termine di questa stagione il polacco è stato al centro di critiche. Il litigio pubblico con un suo compagno di squadra durante una partitella è solamente l’apice di un matrimonio ormai finito. Il suo procuratore ha confermato di lavorare per un suo trasferimento: “Robert sente di aver bisogno di un cambiamento e di uno stimolo nuovo nella propria carriera. I responsabili del Bayern sono stati informati a tal proposito. I dirigenti di questo club hanno tutti avuto una grande carriera, dovrebbero capirlo”. Il procuratore, per agevolare la sua cessione, starebbe lavorando anche a cercare un suo sostituto. Probabile anche uno scambio con il PSG, che potrebbe mandare a giocare in Germania Cavani.

Sul calciatore vi era anche l’interesse del Real Madrid, gli spagnoli hanno tra l’altro eliminato i bavaresi nell’ultima Champions, che al momento, però, sembra aver perso il proprio interesse. Alla finestra vi è anche il Manchester United che potrebbe nelle prossime ore presentare al club un’offerta concreta. Arrivato in Germania nel 2014 ha messo a segno 106 gol in 126 partite di Bundesliga. Il presidente del club tedesco, Karl-Heinz Rummenigge, ritiene incedibile il calciatore che ha un contratto fino al 2021: “Sappiamo cosa vale Lewandowski, nessuno se ne deve preoccupare, giocherà ancora qui a Monaco di Baviera l’anno prossimo”. 

Alaba rinnova

Intanto, il difensore David Alaba ha smentito ogni possibile cessione al Real Madridm esprimendo la propria volontà di restare a giocare con il Bayern Monaco: “Non so niente delle dichiarazioni di mio padre, gli ho chiesto e mi ha detto di non aver mai detto nulla del genere. So che nel calcio le cose possono cambiare in fretta, ma al momento ho un contratto molto lungo con il Bayern Monaco, sto bene a Monaco e sono grato di poterci giocare anche l’anno prossimo. Le voci di mercato non mi danno fastidio, anzi sono orgoglioso di esser accostato al Real. Al tempo stesso però gioco per uno dei migliori club al mondo e ho ancora qualche obiettivo da raggiungere. Al momento non penso al futuro”.