Belgio-Italia, Conte: “Test importante”

Intervenuto in conferenza stampa, Antonio Conte ha detto la sua su quella che sarà la sfida tra la sua nazionale ed il Belgio, prossimo avversario. Un’amichevole all’orizzonte, ma per Antonio Conte le amichevoli non esistono. Domani sarà: “Un test importante”, su questo non c’è nessun dubbio. Andiamo a vedere le parole del c.t. azzurro, pronto ad affrontare i belga e batterli.

“Ci aspetta una partita bella, importante, contro una squadra che oggi è chiaramente una delle favorite per la vittoria dell’Europeo. Una squadra piena di talento: in poco tempo sono riusciti a crearsi un serbatoio giovanile straordinario, onore a loro e al movimento ricco che c’è dietro. E che deve farci un po’ invidia”. Questo un possibile campanello di allarme per Conte, il quale spera di vedere una squadra viva in campo.

“A turno abbiamo fatto a meno di loro in queste qualificazioni e per questa partita recuperiamo Marchisio: sono test che servono ad aggiungere alle certezze delle alternative importanti, giocatori che diano l’affidabilità necessaria per un torneo con soli 23 giocatori, con tre portieri. La scelta di quei 23 sarà tanto se non tutto”. Dunque, se si vuol far parte della corazzata azzurra, occorrerà essere duttili, pronti a tutto, veri leader insomma.

In vista dell’Europeo che si giocherà tra qualche mese, questa prima lista di giocatori potrebbe già essere quella definitiva: “I giocatori già convocati sono avvantaggiati perché sanno già quello che voglio, e le loro lampadine si accendono subito. Mi spiace solo che per quattro mesi non potrò dargli ulteriori input, nel frattempo vedrò che risposte mi darà il campo: la convocazione definitiva è quella di giugno”.

LEGGI ANCHE: