Benfica in finale di Coppa di Lega, battuto il Porto ai rigori: Jesus vuole il Poker

E’ un Benfica in forma strabiliante quello che la Juventus affronterà giovedì sera, nel match valido per il ritorno delle semifinali di Europa League. I bianconeri, sconfitti al Da Luz di Lisbona per 2-1, sono a conoscenza delle qualità dell’avversario, che non finisce di stupire.

Se non bastasse la Primeira Liga, vinta dalle Aquile con largo anticipo, a convincere gli scettici sul coefficiente di difficoltà della sfida, eco che la squadra di Jesus si aggiudica anche un’altra finale, quella della Coppa di Lega, sconfiggendo il Porto allo Estadio do Dragao ai rigori, dopo che la partita era terminata sullo 0-0 dopo i tempi regolamentari. Niente supplementari, come imposto dal regolamento della Taça de Liga, ed ai tiri dal dischetto trionfano i biancorossi per 4-3 (Fondamentali gli errori di Martinez, Fernando e Maicon).

Continua dunque la marcia incredibile del Benfica, che dopo aver vinto il campionato ha un programma di sfide fondamentali per concludere la stagione nel modo migliore: il 4 Maggio c’è la Juve allo Stadium, per la semifinale di Europa League ; il 7 maggio la finale di Coppa di Lega contro il Rio Ave, ed infine il 18 Maggio la finale di Coppa di Portogallo, sempre con il Rio Ave. Jorge Jesus ha intenzione di vincere tutte le competizioni, andando a centrare in questo modo un Poker storico, traguardo raggiunto solo dal Porto di Villas Boas nella stagione 2010-2011.

Leggi anche–>Focus sul Benfica, avversario della Juve in Europa League
Leggi anche–>Conte: “Col Benfica voglio una bolgia allo Stadium”