Benfica-Juve 2-1: le interviste a Tevez e Marchisio

Serata sfortunata per la Juve, che può comunque sorridere per Carlos Tevez, che dopo 5 lunghissimi anni ha saputo ritrovare il gol in Europa con una splendida giocata: «Il gol non è importante. L’ importante e’ che la eliminatoria resti aperta. Se segno o no, non conta». Sul gioco espresso dalla Juve: «Abbiamo giocato bene e comandato, ma non abbiamo concretizzato. Ci sono novanta minuti per qualificarci». Sul passaggio del turno: «Ci sono tante possibilità di passare il turno. La qualificazione è aperta».

Anche Claudio Marchisio ostenta sicurezza nonostante la sconfitta di questa sera all’Estadio da Luz. Il centrocampista della Juve elenca i tre motivi che lo spingono ad essere fiducioso, invitando a guardare al ritorno a Torino fra una settimana con positività: «Abbiamo fiducia per via del gol che abbiamo segnato qui, per la prestazione fornita e per il fatto che giocheremo in casa».

Sulla gara: «Subire un gol dopo un minuto non è mai facile, lo sappiamo bene. Non ci siamo però demoralizzati: abbiamo tenuto alto il ritmo nel primo e nel secondo tempo, in cui abbiamo creato ancora più occasioni. C’è stato il rischio di prendere qualche contropiede in più, per questo dobbiamo stare attenti ai minimi dettagli: in Europa si pagano anche gli errori minimi».

Leggi anche –> Benfica-Juve 2-1, Lichtsteiner e Pogba: “A Torino possiamo farcela”

Leggi anche –> Benfica-Juve, la moviola: rigore negato a Chiellini sulla manata di Perez (Foto)