Berardi incubo Milan: sette gol in due partite contro il Diavolo

Non c’è niente da fare, Domenico Berardi quando vede il Milan dà il meglio di sé. Poker e tripletta e il Diavolo rivive il suo peggiore incubo. I suoi gol li conosce e li ricorda bene Massimiliano Allegri che nella scorsa stagione è stato esonerato a seguito della sconfitta subita in Sassuolo-Milan grazie al poker di Berardi; lo ha provato sulla sua pelle anche Pippo Inzaghi che al Mapei Stadium, in occasione della 36a giornata di Serie A, ha visto perdere il suo Milan ancora per “colpa” di Berardi, autore questa volta di una tripletta.

Tripletta che porta anche la firma dell’arbitro Guida, davvero scandaloso nella direzione del match conclusosi con la vittoria del Sassuolo per 3-2. In occasione del primo gol di Berardi, infatti, la sfera non entra del tutto in rete, ma il direttore di gara, malamente suggerito da Damato, assegna il gol come regolare. Era in fuorigioco, sebbene leggero, l’attaccante in occasione del suo secondo gol.

Tripletta che brucia ancora di più al Milan, penalizzato certamente dalle decisioni arbitrali, ma che non può non far gioire Berardi che al termine di Sassuolo-Milan 3-2 sorridente ammette: “Il Milan mi porta fortuna”. E come dargli torto?

Leggi anche: