Berlusconi a Milanello: il presidente consiglia Balotelli

Il Milan è l’unica italiana superstite in Champions League, competizione che ha visto l’eliminazione di Napoli e Juve che certamente erano più quotate dei rossoneri che certo non stanno facendo benissimo in campionato: ora il “peso” di una responsabilità importante per la squadra di Allegri che dovrà mantenere alta la bandiera italiana a livello continentale per evitare spiacevoli conseguenze nel ranking.

Dopo la qualificazione e in vista della delicata partita del Monday Night di Serie A, la squadra rossonera ha ricevuto la visita del presidente Silvio Berlusconi: calmare le acque e far capire il peso della maglia portata, questi gli obbiettivi del patron nell’incontro con i calciatori. In particolare, come spesso successo nelle sue visite a Milanello, il patron ha voluto parlare con tutti gli elementi della rosa di Allegri in modo da capire le intenzioni di ognuno e conoscere e caricare i più giovani in maglia milanista.

Berlusconi ha voluto anche parlare con Balotelli, col quale avrebbe avuto un lungo colloquio: all’attaccante avrebbe consigliato di giocare più vicino alla porta, cosa che in passato diceva anche a bomber come Shevchenko, così da essere un vero bomber e capitalizzare le interessanti azioni costruite dai compagni. In conclusione anche una battuta sull’eliminazione delle italiane dalla Champions: “Dispiace davvero, anche perché il quadro calcistico italiano già non vive una situazione facile, ma noi del Milan faremo il possibile per far bene”.

Leggi anche -> Milan: ecco il risultato della Primavera

Leggi anche -> Milan-Roma, che sorpresa: dal primo minuto partirà…