Boskov Frasi Celebri: le 10 Migliori

Sono ormai due anni che Vujadin Boskov è morto, ma le sue frasi resteranno per sempre celebri e così abbiamo deciso raccogliere le 10 più significative. Perché l’allenatore che ha portato la Sampdoria sulla vetta d’Italia e d’Europa è scomparso due anni fa ma proprio per il suo modo genuino di vivere il calcio e di essere oltre che allenatore amico dei giocatori che allenava quotidianamente è passato alla storia.

Ecco le sue 10 frasi più celebri:

“Rigore è quando arbitro fischia” (la frase mito)

“Chi ha sbagliato, Pagliuca?” (beccato da una telecamera dopo gol preso dalla Sampdoria)

“Gullit è come cervo che esce dalla foresta”

“Se io slego mio cane, lui gioca meglio di Perdomo” (avversario in un derby)

“Benny Carbone con sue finte disorienta avversari ma anche compagni” (quando allenava il Napoli)

“Non ho bisogno di fare diete, ogni volta che entro a Marassi perdo tre chili”

“Meglio perdere una partita 6-0 che sei partite per 1-0”

“In campo sembravamo turisti, con la differenza che per entrare allo stadio non abbiamo pagato biglietto”

“Lombardo è come Pendolino che esce dalla galleria”

“Loro come noi, due gambe e undici giocatori in campo. Più di noi hanno solo le Fiat” (prima di Samp-Juve ai suoi giocatori)

Leggi anche: