Buffon amministratore delegato della Juventus dopo il ritiro?

Il portiere ha già scelto il proprio futuro

La Juventus ha grandi progetti non solo per quanto riguarda i giovani ma anche per quanto riguarda le gerarchie societarie. Dopo Nedved e Trezeguet, anche Buffon, potrebbe avere un ruolo da dirigente nel club.

Il portiere della nazionale, oltre a essere il portiere più forte della storia del calcio, lo dicono i trofei vinti e la carriera, ha anche una grande personalità e capisce cosa si deve dire o come ci si deve comportare in tutte le situazioni, sia quando si vince e, soprattutto, quando si perde.

L’esempio clamoroso è stato il post-partita a Reggio Emilia quando ha spronato la squadra e da lì sono arrivate solo vittorie oppure quando non ha lasciato la Juventus quando venne spedita in B; tutto l’amore che Buffon prova per i colori bianconeri potrebbe essere per sempre dato che Agnelli ha già pronto il posto da direttore generale per l’attuale estremo difensore.

Quindi, alcuni dei più grandi campioni della storia juventina rientrano in società; l’unico che, veramente, manca è Alessandro Del Piero. Per lui, ci sarà mai un posto nel club?