Cagliari-Juventus, Allegri: "Dobbiamo tornare a vincere"

Dobbiamo tornare a segnare e soprattutto a vincere” . Così Massimiliano Allegri alla vigilia di Cagliari-Juventus, che si giocherà domani alle ore 19.00 allo stadio Sant’Elia. La Juventus è reduce da tre pareggi di seguito, compreso quello di Champions con l’Atletico, e quindi per il mister il primo pensiero è che “domani attraverso il gioco, l’inserimento dei centrocampisti dobbiamo tornare alla vittoria”.

Gli viene chiesto se è preoccupato per l’attacco, che da un po’ di giornate sembra essersi inceppato: “No, non sono preoccupato, con la Sampdoria abbiamo avuto occasioni importanti, che però non abbiamo saputo sfruttare bene“, questa la sua risposta. Una domanda anche sulla presunta stanchezza accusata dalla Juventus in quest’ ultimo periodo: “Assolutamente no, a livello tecnico abbiamo fatto una delle migliori partite, ma abbiamo avuto troppa frenesia; ma se avessimo vinto non si sarebbe parlato di stanchezza“.

Quindi sull’avversario di domani: “Il Cagliari è una squadra difficile, che in casa crea tanto, come si è visto nella partita contro la Fiorentina“. Prosegue: “E‘ una squadra che giocano a viso aperto, sarà sicuramente una bella partita. Una battuta anche sull’incontro di ieri con Conte: “Ieri è stato un confronto normale, con uno scambio di idee, e si cerca di confrontarsi per cercare di arrivare a una soluzione per alcune tematiche che possono sorgere tra il ct della Nazionale e gli allenatori di club

Una domanda anche sul Vidal, sotto i suoi standard in questa stagione: ” Da lui mi aspetto di più, comunque sta crescendo fisicamente ed è normale che avendo cambiato sistema di gioco qualche movimento è diverso, ma presto troverà il gol. Quindi conclude: Già domenica scorsa contro la Sampdoria ha avuto due palloni importanti, uno per segnare e uno per fare l’assist, quindi significa che sta migliorando”.

Leggi anche: Cagliari-Juventus, precedenti e statistiche al Sant’Elia

Leggi anche: Serie A, Probabili Formazioni: Cagliari-Juventus (2014-2015)