Cagliari-Roma, Nainggolan: “Non so se aspettarmi fischi o applausi”

Fischi o applausi? E’ il dubbio amletico che colpisce tutti i grandi ex che ritornano per la prima volta nello stadio che li ha visti protagonisti e che non sanno cosa aspettarsi dai tifosi che fino a qualche mese prima li hanno acclamati. Questo succede anche a Nainggolan che nel mercato di gennaio è passato alla Roma e che domenica ritorna da avversario a Cagliari. Il belga che ha sfondato grazie alla società sarda dove arrivò poco più che 22enne su Twitter ha scritto: “Sarà strano affrontare i miei compagni, sono teso”.

In un’intervista rilasciata all’As Roma Membership ha meglio chiarito il concetto: “Sicuramente mi emozionerò al momento di entrare in campo, ho lasciato molti amici lì. Non so se aspettarmi fischi o applausi, certamente i tifosi rossoblù sanno che ho sempre onorato la maglia. Forse a qualcuno non sarà piaciuto il fatto che ho lasciato la squadra a gennaio in una posizione di classifica poco entusiasmante. Se segno? Non esulterei”.

Quello che è sicuro è che Nainggolan troverà uno stadio aperto solo per 5mila spettatori. Infatti slitta alla prossima settimana la convocazione della commissione provinciale di vigilanza per l’ampliamento della capienza dell’impianto cagliaritano. Niente da fare dunque per l’apertura in extremis dei distinti per la gara con i giallorossi.

Leggi anche — > Calciomercato, Nainggolan: “Felice di essere arrivato alla Roma”+

Leggi anche — > Nainggolan insultato dai tifosi del Milan a Cagliari