Calciomercato Estero 2016-2017, Bayern Monaco: Goetze e Benatia restano

E’ iniziata ufficialmente l’avventura di Carlo Ancelotti sulla panchina del Bayern Monaco con una lunga conferenza stampa in cui si è parlato, fra le altre cose, anche di Goetze e Benatia, pezzi pregiati del mercato bavarese.

“Benatia e Goetze li considero nostri giocatori a tutti gli effetti. La squadra va bene così, non arriverà nessuno”, ha assicurato Carlo Ancelotti al suo primo incontro con la stampa da allenatore del Bayern.

Un Ancelotti che è apparso sorridente ed accomodante, come al solito: “Potete chiamarmi Carlo”, ha esordito, per poi proseguire: “Non ho parlato con Guardiola, ma mi ha lasciato un messaggio. Mi ha scritto ‘in bocca al lupo’ a lettere cubitali sulla parete”.

L’ex tecnico di Milan e Real Madrid ha poi detto la sua su Euro 2016 e sulla sconfitta della Germania contro la Francia:“Quella partita l’ha vinta la Francia perché ha segnato e la Germania no. Lo dico sempre: gli allenatori possono controllare e condizionare tutto tranne che il risultato. Strategicamente la Germania ha fatto un’ottima partita. Fino al rigore c’era solo una squadra in campo. Quell’episodio è stato decisivo”.

Spazio poi a qualche dettaglio sull’accordo con il Bayern: “La prima volta che ho sentito Rummenigge mi ha detto che avevano bisogno di un allenatore. Io gli risposi che avevo bisogno di un club. Io volevo il Bayern e il Bayern voleva me, l’accordo si è trovato subito. Quando nel 2015 ho terminato l’avventura al Real desideravo andare al Bayern. Avevo intuito che Guardiola non avrebbe rinnovato. Desideravo venire qua perché questo è uno dei club più importanti al mondo”.

Quanto al lavoro da svolgere in campo, Ancelotti ha mostrato di avere le idee già molto chiare:“Lahm resterà il capitano, non vedo perché stravolgere tutto. Xabi Alonso mi piace, avrà un ruolo importante. Sanches lo volevo, sono sicuro ci possa aiutare. Il mio gioco? Mi piace un calcio offensivo, e potrò contare su una grande squadra. Robben e Ribery? Non importa che il loro contratto scada fra un anno. Da me possono giocare tutti”.