Calciomercato Inter: acquisti e trattative 15 luglio 2014

Il calciomercato dell’Inter è sostanzialmente fermo in questi giorni, ma sempre con una grossa attenzione rivolta alle trattative più calde per gli acquisti imminenti da portare a casa. M’Vila, Medel e Pereyra sono i nomi più caldi sul taccuino del ds Piero Ausilio. Non si parla d’altro: in difesa non ci sono priorità mentre per l’attacco sembra che l’orientamento della società sia quello di attendere ancora per capire se ci possono essere le condizioni per un buon colpo a condizioni favorevoli.

Capitolo M’Vila. Il francese è a Pinzolo, segregato in albergo. Il suo lavoro, al momento, si limita a corsa in palestra e sedute in piscina. Per far sì che il suo nome possa figurare presto nella casella degli acquisti del calciomercato dell’Inter è necessaria la firma del presidente del Rubin Kazan reduce da alcuni impegni in Brasile legati all’organizzazione dei Mondiali. Non appena il numero uno del Rubin rimetterà piede in Russia firmerà tutti i documenti e M’Vila potrà finalmente scendere in campo con i nuovi compagni.

mvila rubin kazan

Trattative continue, invece, per Medel. L’Inter è in vantaggio sull’Olympique Marsiglia che si è inserita sul cileno grazie a Marcelo Bielsa, ex ct di Medel in Nazionale. A giorni gli incontri col Cardiff saranno intensificati: resta da convincere il malese Vincent Tan, proprietario del club, ad accettare qualcosa in meno dei 10 milioni inizialmente richiesti. A tal proposito, potrebbe essere fondamentale il ruolo di Erick Thohir che potrebbe sfruttare i buoni rapporti personali con Tan per accelerare la chiusura di questo affare di calciomercato.

Per quanto riguarda Pereyra, è forte il duello con la Juventus. L’ufficialità dell’acquisto è arrivata solo tramite Wikipedia, troppo poco per consegnare l’argentino a Mazzarri. La Juve, rispetto all’Inter, ha un’offerta che non convince i Pozzo: Botta potrebbe essere la carta giusta che Ausilio potrebbe giocare per scardinare le ultime resistenze del club friulano e consegnare così Pereyra a Mazzarri dopo gli altri acquisti già conclusi.

Roberto Pereyra

Per quanto riguarda il reparto difensivo, novità sul versante Rolando. La non convocazione del capoverdiano per il ritiro olandese del Porto ha riavvicinato il difensore all’Inter ma su di lui, ora, ci sono altre squadre, italiane e non, che lo vorrebbero per rinforzare i propri reparti arretrati. Ausilio non ha intenzione di svenarsi per lui (le priorità del calciomercato, a livello economico, sono ben altre) e per questo tiene in stand by Campagnaro: se non torna Rolando, l’argentino rimarrà a Milano onorando il suo ultimo anno di contratto. L’alternativa è Balanta, ma al momento il River Plate è un interlocutore dalle pretese troppo alte.

Infine, trattative ferme anche per quanto riguarda i possibili acquisti in attacco. Se il sogno del calciomercato dell’Inter resta Jovetic, è altrettanto vero che Ausilio si sta comunque guardando intorno qualora diventi difficile (se non impossibile) arrivare al montenegrino del Manchester City. Osvaldo è sempre un’idea, ma sono concreti anche i nomi di Mitroglou e Soldado, sicuramente più accessibili, ma che non scaldano il cuore né di Mazzarri né dei tifosi. In avanti qualcuno deve arrivare e la promessa fatta al tecnico è che il nuovo innesto sarà un top player: tutti gli indizi portano a Jovetic, a meno che non si parli di un colpo a sorpresa che Ausilio sta preparando sotto banco.

Leggi anche–> M’Vila: oggi giorno decisivo?

Leggi anche–> Calciomercato Inter, si tratta col Cardiff per Medel

Leggi anche–> Calciomercato Inter, il punto sulle trattative per il centrocampo

Leggi anche–> Inter, Pereyra ufficiale…su Wikipedia!

Leggi anche–> Inter, Botta per arrivare a Pereyra?

Leggi anche–> Rolando-Inter più difficile: difensore corteggiato da altri club

Leggi anche–> Inter su Balanta: River Plate rifiuta offerta cash

Leggi anche–> Inter: tutti gli obiettivi per l’attacco se salta Jovetic