Calciomercato Inter, il punto su Acquisti, Cessioni e Trattative

Dopo un’iniziale immobilismo, il mercato dell’Inter sembra finalmente stia per decollare, con trattative in entrata e in uscita. Certamente, la politica rimane sempre la stessa, sbandierata più volte dal nuovo Presidente Erick Thohir: “prima si vende e poi si acquista”. Tuttavia, dopo l’ennesima brutta prestazione di Domenica scorsa, che è costata ai nerazzurri la sconfitta contro il Genoa e il probabile addio ad un posto in Champions League, sembra che qualcosa sia cambiata in casa interista.

Branca e Ausilio hanno intensificato i rapporti con le varie società in Italia e Europa per vedere di sbloccare alcune trattative in uscita e poter così avere quei soldi necessari da reinvestire subito in questa finestra di mercato. D’altronde, i tifosi nerazzurri hanno manifestato più volte tutto il loro disappunto per la nuova gestione della thohirinter e non perdono occasione per far notare come a pare loro il fantomatico progetto di cui parla Thohir si sia rivelato evanescente fino ad ora.

thohirCertamente, chi pensava che con questo cambiamento societario l’Inter sarebbe tornata sul palcoscenico europeo acquistando giocatori del calibro di Messi e Ronaldo, si sbagliava di grosso. La filosofia del magnate indonesiano prevede dapprima un risanamento delle finanze del club – che avverrà in circa  tre anni – e solo in un secondo momento l’acquisto di giocatori di grade valore, capaci di far fare il salto di qualità a quest’Inter. Vediamo adesso di fare il punto su questo mercato di Gennaio dell’Inter, a 10 giorni dalla fine.

Partiamo dalla difesa. La Società di Corso Vittorio Emanuele ha da poco ufficializzato la cessione di Alvaro Pereira che andrà al San Paolo con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 7 milioni. Cristian Chivu potrebbe decidere a breve di rescindere il suo contratto che lo lega ai nerazzurri ancora per un altro anno, per abbandonare definitivamente il calcio giocato. Troppi i problemi fisici che ne hanno condizionato le prestazioni in questi ultimi anni. Così il difensore rumeno sta seriamente ponderando di terminare la sua carriera da giocatore. Per lui potrebbero aprirsi le porte della federazione rumena, per un ruolo dirigenziale.

Quanto al difensore centrale Andrea Ranocchia, ormai da qualche tempo le sue prestazioni sono lontane dai suoi standard e Mazzarri ha finito per preferirgli Rolando. Il giocatore ha bisogno di trovare spazio in squadra, anche perché così facendo rischia di perdere il posto in Nazionale per i Mondiali che si terranno in Brasile a Giugno. Il Borussia Dortmund di mister Klopp pare abbia mostrato in questi giorni un certo interesse per il giovane, classe ’88 e vorrebbe portarlo in Germania già in questa sessione di mercato. Il nodo resta la questione economica. I nerazzurri vogliono solo cash e chiedono circa 12 milioni di euro. Nelle prossime 48 ore qualcosa dovrebbe smuoversi e gli emissari del Borussia dovrebbero incontrare i dirigenti interisti. Possibile che entro fine settimana Ranocchia svesta la maglia nerazzurra per accasarsi alla squadra vicecampione europea.

Andrea ranocchia

Per ciò che concerne il reparto arretrato, si era fatto il nome di Zouma, gigante diciannovenne del Saint Etienne, ma il giocatore ha fatto capire che gradirebbe di più come destinazione il Chelsea di Mourinho che, come l’Inter sta sondando il giocatore. Un difensore che ha ormai da tempo raggiunto un accordo con l’Inter e che – se non a Gennaio – sicuramente a Giugno vestirà i colori delle Benamata è D’Ambrosio. Ormai da giorni gli uomini di mercato nerazzurri lavorano per portare il giocatore a Milano in questa sessione di mercato, ma il Torino – squadra in cui milita il calciatore – sta facendo più problemi di quanto si potesse immaginare. D’Ambrosio ha un contratto che lo lega al club di Cairo fino a Giugno, dopo di che sarà libero di accasarsi con chi vuol, a parametro zero. Dunque, sarebbe tutta intenzione del Torino quella di affrettare le cose con l’Inter e concludere quest’affare. Tuttavia, la trattativa è ferma perché i granata vorrebbero dall’Inter la metà di Botta, ma il club di Thohir non intende cedere alle richieste del club, certa che se non adesso, in Estate avrà il giocatore sicuramente.

d'ambrosio

Per quanto riguarda il capitolo centrocampo, l’affare che sta mobilitando l’attenzione dei media in questo momento è quello che porterebbe l’Inter a cedere il colombiano Guarin alla Juventus, in cambio dell’attaccante Vucinic e di un conguaglio che dovrebbe aggirarsi sui 2 milioni di euro. La trattativa dovrebbe chiudersi in giornata, ma nulla è certo. Se Guarin partisse, l’Inter ha già in mente il suo sostituto. Già da tempo, infatti, tiene banco il nome del brasiliano Hernanes, oggi in forza alla Lazio. I nerazzurri hanno già recapitato la loro offerta – che si aggirerebbe sui 12 milioni più una contropartita tecnica – alla Società di Lotito, ma i biancocelesti si priverebbero del Profeta solo se l’Inter tirasse fuori i 18 milioni cash richiesti. Molto di questa trattativa dipenderà dal buon esito della cessione di Ranocchia al Borussia Dortmund. Nelle ultime ore, inoltre, si è fatto il nome di Mauro Icardi come possibile contropartita per arrivare al centrocampista brasiliano. Vedremo come evolverà la vicenda.

guaro vuciSempre per ciò che concerne il centrocampo, l’Inter sta provando a concludere due operazioni in uscita che porterebbero nelle casse nerazzurre delle piccole ma importanti plusvalenze. Stiamo parlando di Mariga, che potrebbe lasciare i nerazzurri per andare in Spagna a giocare per il Malaga o il Betis Siviglia, e di Mudingayi che in vista dei Mondiali chiede di poter giocare e, non trovando posto all’Inter, potrebbe accettare di trasferirsi al Genoa o al Catania che stanno sondando il giocatore.

Per quanto riguarda il reparto avanzato, abbiam già detto che lo scambio con la Juventus se si concretizzasse porterebbe a Mazzarri un nuovo attaccante, il montenegrino Vucinic. Tante le piste che fino ad esso sono state seguite dai nerazzurri per dare al tecnico toscano un’alternativa in attacco. Tuttavia, i vari Osvaldo e Borriello su cui l’Inter aveva messo gli occhi non si sono rivelate operazioni fattibili. Si era fatto il nome di Morata, giovane attaccante delle merengues che non ha trovato fin qui molto spazio nel Real Madrid. Tuttavia, Ancelotti ha bloccato qualsiasi possibile operazione, avendo molta stima e considerazione del ragazzo il quale, tra l’altro, in una recente intervista ha chiuso le porte all’Inter e a qualsiasi pretendente dicendo di voler rimanere a vita nel club di Florentino Pérez.

Ausilio e Branca avevano, quindi, individuato in Filip Djordjevic, giocatore in forza al Nantes, il profilo giusto dell’attaccante da dare a Mazzarri: centravanti d’aria di rigore, abile e opportunista nell’aggirare i difensori. Inserendosi nella trattativa tra il club francese e la Lazio, i dirigenti nerazzurri avrebbero recapitato Nantes un’offerta di due milioni di euro, che pareva soddisfare le loro richieste. Sembrava, quindi, che l’affare potesse chiudersi, quando invece a prevalere è stata la volontà dell’attaccante che ha deciso, infine, di accasarsi al club di Lotito.

Filip DjordjevicPer concludere la questione legata al mercato nerazzurro, sul fronte attaccanti, bisogna segnalare la situazione di Samuele Longo. Il giocatore, di proprietà dell’Inter, quest’anno in prestito al Verona, ha fin qui trovato poco spazio e si sta trattando per un suo trasferimento in Spagna, al Levante. Tuttavia, pare che nelle ultime ore ci sia stato un rallentamento nella trattativa dovuto ad un bonus, legato alle partite giocate dall’attaccante italiano, che pare che la squadra spagnola non voglia accordare ai nerazzurri. L’affare, dunque, nonostante il giocatore abbia già sostenuto le visite mediche, non è ancora concluso.

Come abbiamo potuto vedere, sono davvero tante le trattative in corso in questi giorni, sia in entrate che in uscita, per ciò che riguarda il mercato dell’Inter. Mancano ormai 10 giorni alla fine di questa finestra di mercato, ma siamo certi che ancora tante saranno le operazioni che la società di Thohir porterà a termine. La speranza per i tifosi nerazzurri è che possano essere trattative oculate che portino la rosa dell’Inter a rinforzarsi, dando al tecnico toscano Walter Mazzarri delle alternative valide che facciano crescere e migliorare le prestazioni della sua squadra. Noi di Calciomercato-Inter vi terremo costantemente aggiornati sull’evolversi del mercato nerazzurro.

Leggi anche -> Calciomercato, Guarin-Vucinic i dettagli dell’accordo tra Inter e Juventus

Leggi anche -> Calciomercato Inter, Icardi contropartita tecnica alla Lazio per Hernanes?