Calciomercato Inter, Livaja: "Thohir, punta su di me"

Marko Livaja, attaccante croato dell’Inter in prestito all’Atalanta, si propone al suo club d’appartenenza e al presidente Thohir per la prossima stagione, candidandosi ad un ruolo importante nella squadra 2014-2015 che sarà allestita nei prossimi mesi. Il calciomercato è ancora lontano dal via ufficiale ma l’attaccante classe 1993 sa già che il suo destino sarà lontano da Bergamo dopo la sospensione ricevuta dalla società orobica per il battibecco con i tifosi durante l’ultima gara casalinga col Verona.

Ecco le parole di Livaja rivolte a Thohir: “A Milano c’è molta concorrenza, il presidente Thohir ha annunciato grossi investimenti, sarà difficile guadagnarsi un posto. Io ho un contratto di due anni, chissà che non possa riportarmi indietro in nerazzurro”.

Il bad boy croato, poi, torna sugli episodi sui quali è nata la rottura con l’Atalanta che ha deciso di rispedirlo al mittente anzitempo mettendolo fuori rosa per le ultime gare della stagione: “A Udine avevo deciso di non riscaldarmi al 78′. A gennaio volevo lasciare l’Atalanta, ma non mi è stato dato il permesso. Mi hanno detto che ero troppo importante per la squadra, salvo poi tenermi in panchina e mandarmi a scaldare al 78′. Perché al 78′ se sono così importante? Ma nel calcio è normale che accadano queste cose. Io sono pagato, siamo professionisti e ammetto di aver sbagliato”.

Leggi anche–> Inter, il destino dei calciatori in prestito

Leggi anche–> Inter, ecco i nomi in partenza