Calciomercato Inter, Mazzarri aspetta due acquisti

Potrebbe essere due gli acquisti che Mazzarri potrebbe ricevere in questo calciomercato per la sua Inter. Sistemata la difesa, sia che si giochi a 4 che a 3, con Vidic e Dodò (al massimo ci saranno manovre di contorno legate all’eventuale addio di Campagnaro), è ora il momento di completare centrocampo e attacco con rinforzi che assicurino quantità e qualità, oltre a rimpinguare la rosa di Mazzarri che, soprattutto per il reparto offensivo, è davvero esigua.

A centrocampo il più vicino è Gary Medel. Questa settimana, mentre la squadra sarà impegnata nella preparazione della tournée americana, potrebbe essere quella decisiva per portare il cileno del Cardiff a Milano. La distanza tra domanda e offerta è di 2-3 milioni, una cifra non insormontabile. L’Inter non vuole svenarsi per regalare Medel a Mazzarri e per questo sonda la pista Pereyra con l’Udinese. L’argentino costa di più di Medel (prezzo tra i 12 e i 15 milioni) ma su di lui al momento è in vantaggio la Juventus, altro club fortemente interessato al centrocampista friulano.

Medel

Un intervento urgente in chiave calciomercato va fatto nel reparto offensivo. Mazzarri sta lavorando col solo Icardi, in quanto Botta è infortunato e i giovani Puscas e Bonazzoli sono poca cosa per assicurare qualità tutto l’anno. L’Inter ritroverà Palacio solo ai primi di agosto ma un innesto serve comunque. Il preferito è Jovetic, ma l’infortunio occorso a Negredo (tre mesi di stop) potrebbe fermare tutto. Tra i possibili acquisti in attacco resta vivo il nome del Chicharito Hernandez e spunta quello di Carlos Bacca del Siviglia. Se partisse Icardi (il Monaco può offrire fino a 30 milioni cash!) le cose si complicherebbero. Mazzarri però non vuole pensarci e dà per scontato che l’argentino rimarrà a disposizione tutto l’anno.

Leggi anche–> Medel-Inter: trattative serrate

Leggi anche–> Ds Udinese: “Inter ancora in corsa per Pereyra”

Leggi anche–> Inter: Jovetic (e non solo) per l’attacco

Leggi anche–> Calciomercato Inter, spunta l’idea Bacca