Calciomercato Inter, Mazzarri e Ausilio studiano la strategia per Jovetic

L’obiettivo principale del calciomercato dell’Inter, si sa, è Stevan Jovetic. Il montenegrino piace molto ad Ausilio, tantissimo a Mazzarri che lo ritiene il calciatore ideale per i suoi moduli tattici, in quanto abile a giocare da punta nel 3-5-2, da esterno nel 4-3-3 e da mezzapunta nel 3-4-2-1. Il tecnico e il direttore sportivo dell’Inter hanno parlato a lungo in questi giorni a Pinzolo: fitti i colloqui tra i due per studiare e delineare la strategia con la quale procedere all’acquisto del giocatore del Manchester City.

Dopo il “no” arrivato dagli inglesi all’offerta di una cessione in prestito di Jovetic all’Inter, Ausilio non si è perso d’animo e ha continuato ad imbastire le trattative col club dello sceicco Mansour. La permanenza di Negredo a Manchester (è saltato il trasferimento all’Atletico Madrid) allontana ulteriormente Jovetic dal Manchester City, nonostante il tecnico Pellegrini avesse chiesto la riconferma dell’ex Fiorentina. La concreta possibilità di spazi sempre minori per Jovetic sul terreno di gioco potrebbe però ulteriormente deprezzare il suo cartellino e la dirigenza inglese, nonostante l’ampia disponibilità economica, sarebbe poco propensa ad una simile perdita finanziaria.

Pagato 26 milioni appena un anno fa, Jovetic ha visto scendere il suo valore. In questo calciomercato, l’Inter potrebbe prospettare al Manchester City due soluzioni. Ausilio, di concerto con Mazzarri, ha pensato ad un prestito con diritto di riscatto oppure un obbligo di riscatto ma con pagamento dilazionato in più anni, in modo da permettere un ammortamento delle quote da versare al club inglese senza andare ad incidere troppo sul bilancio societario nerazzurro.

Leggi anche–> Calciomercato Inter, Mazzarri vuole solo Jovetic

Leggi anche–> Inter, non solo Jovetic: Lamela e Cerci alternative al montenegrino

Leggi anche–> Inter, insidia Samp per Osvaldo

Leggi anche–> Inter, obiettivo serbo per l’attacco?