Calciomercato Milan 2014-2015, la rosa dei possibili partenti

Il calciomercato è entrato nel suo mese più caldo e il Milan sembra ancora essere ai nastri di partenza rispetto alle trattative concluse dai maggiori Club italiani ed europei. La prima causa di questo immobilismo è, come già dichiarato dall’Ad Adriano Galliani nelle scorse settimane, la necessità prioritaria di sfoltire una rosa fin troppo numerosa per il solo campionato italiano. Il mancato accesso alle competizioni europee ha determinato un danno economico non indifferente per le casse rossonere, rispetto al quale la società di via Aldo Rossi non ha risposto con la cessione dei giocatori più importanti in rosa, soprattutto a causa della inevitabile svalutazione di questi ultimi.

Allo stesso tempo, però, è impossibile pensare ai nuovi acquisti, quando si dispone di una rosa di ben 29 giocatori con un monte ingaggi tra i più onerosi di tutta la Serie A. Ecco perché i tifosi del Milan in questa estate piovosa dovranno avere molta pazienza e aspettare che i vari Robinho, Abate, Essien, Zaccardo, Constant, Mexes e Didac Vilà trovino un’adeguata sistemazione, in grado di soddisfare il Club e le richieste degli stessi giocatori. Per ognuno di loro si potrebbe fare un discorso a parte, ma l’unica vera discriminante è rappresentata, in tal senso, dai loro ingaggi e dalle possibili offerte economiche che potrebbero arrivare alla società rossonera.

I soli Mexes, Robinho, Abate ed Essien costano al Milan circa 23 milioni di euro lordi che, al di là di un’ipotetico guadagno derivante dalla vendita dei rispettivi cartellini, rappresenterebbero soldi freschi da reinvestire sul mercato. Il Milan aspetta e i tifosi rossoneri anche.

Leggi anche: