Calciomercato Milan: Balotelli deludente, addio vicino?

Chi ne aveva ammirato le doti lo scorso campionato si è dovuto ricredere per quello in corso. Mario Balotelli  è infinitamente lontano dal rendimento dello scorso anno. Pochissimi goal, soltanto tre,  e ben quattro giornate di squalifica su dodici,  contando anche la prossima che salterà contro il Chievo per un’ammonizione francamente evitabile. E’ un Balotelli senza mordente, senza grinta, restìo a mostrare quell’esplosività che l’anno passato ha rappresentato la marcia in più per il Milan. Sul piano del comportamento forse la società avrà limato quegli atteggiamenti che danneggiano la sua immagine (via creste, orecchini e auto di lusso), ma in quanto a maturità in campo c’è ancora parecchio da lavorare, e lo dimostra la spallata inutile su Neto in Milan-Fiorentina, finita 2-0 per i toscani che gli varrà il turno di stop. La rosa d’altro canto non tende la mano al giocatore, troppo spesso costretto a giocare da fermo, da solo, cercando di fare reparto in solitaria con i soli Poli e Kakà dimostratisi fino ad oggi disposti a scattare verso la porta.

Raiola Balotelli

A peggiorare la situazione, le parole di Mino Raiola, che alla domanda riguardo un’eventuale partenza del suo assistito ha risposto con un enigmatico “perchè no“, forte abbastanza da scuotere l’intero ambiente rossonero e la tranquillità del ragazzo.
Si, perchè Balotelli, per quanto blindato, desiderato e voluto fosse da Galliani, stando alle parole del procuratore, è ancora sulla piazza, pronto alla giusta offerta a fare le valigie, per la Francia magari, o chissà, anche per un ritorno in Premier League. Un clima che non giova al 45 rossonero nè alla squadra, timorosa di perdere forse l’ennesima stella senza un buon motivo.

Il Milan farà di tutto per tenerlo, ma anche SuperMario dovrà convincere il club, in previsione di un’ipotetica offerta che senza dubbio sarebbe sostanziosa, che è l’attaccante, la stella di cui la squadra ha bisogno. E perchè no a Barcellona, in Champions, potrebbe essere l’occasione giusta per iniziare a dimostrarlo.

Leggi Anche -> Milan troppo indietro, si punta all’Europa League

Leggi Anche -> Gattuso: “difficile vincere senza soldi” (VIDEO)

Leggi Anche -> Riunione Allegri-Galliani per il futuro del tecnico livornese..