Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, dovrebbe slittare il riscatto di Stephan El Shaarawy: infatti, Roma e Milan avrebbero trovato un accordo per chiudere l’operazione dopo il 22 giugno, data pattuita inizialmente, in modo tale da far rientrare l’operazione nel bilancio dell’anno prossimo.

Se il fatto di non vedere più il ”Faraone” indossare la casacca rossonera è oramai scontato, potrebbe non esserlo l’aspetto economico della vicenda: infatti, il Milan sarebbe interessato a Leandro Paredes, calciatore in forza alla compagine giallorossa, e vorrebbe provare a inserirlo nell’operazione El Shaarawy.

Naturalmente non è uno scambio equilibrato, ma a causa di un diritto di riscatto non negoziato benissimo da parte degli uomini di mercato rossoneri, la Roma avrebbe comunque l’opportunità di prendere il giocatore con un esborso abbastanza basso in rapporto alla seconda parte di stagione disputata dall’esterno della Nazionale e, pertanto, si vuole cercare di ottimizzare l’affare portando a casa un giocatore molto gradito a Marco Giampaolo, probabile futuro tecnico milanista.

Ovviamente questo tipo di soluzione gioverebbe anche alle casse della Roma che otterrebbe un grande giocatore senza dover mettere mano al portafoglio, cosa non da poco per un club non troppo florido dal punto di vista finanziario come quello giallorosso.

Staremo a vedere gli sviluppi, ma sicuramente bisognerà attendere che si sblocchino la vicenda legata al possibile passaggio di proprietà per avere la certezza del nuovo allenatore e delineare con maggiore precisione le strategie di mercato del club di via Aldo Rossi.