Calciomercato Milan: Falcao per Andre Silva?

I rossoneri a caccia del bomber per la prossima stagione, hanno nel mirino il colombiano, le alternative sono Belotti e Mandzukic

Prenderemo giocatori d’esperienza” è più o meno questo il dictat che si sono dati Fassone, Mirabelli e Gattuso in vista della sessione estiva di calciomercato. Nessuna rivoluzione dunque, ma solo uomini che sappiano vincere e vogliano farlo ancora. Di esperienza, fame di gol e vittorie ne ha da vendere Radamel Falcao, nuovo obiettivo per l’attacco rossonero deludente in questa stagione. Il trentaduenne centravanti colombiano sembra aver superato i guai fisici che lo hanno rallentato e non poco nella sua avventura inglese con le maglie di Chelsea e Manchester United.
I 53 gol in 75 presenze con la maglia biancorossa del Principato di Monaco nelle ultime due stagioni di Ligue One sembrano essere un biglietto da visita molto interessante. Se ci aggiunge anche una semifinale di Champions, contro la Juventus, il quadro diventa anche più intrigante di quanto sembri davvero. Per questo motivo Mirabelli è in stretti contatti con Jorge Mendes, il potente procuratore portoghese agente del calciatore.

Andre Silva deludente

I due manager in realtà stanno cercando anche una soluzione per Andre Silva, pagato dal porto la scorsa estate 38 milioni di euro, ma che in questa stagione ha dimostrato di essere ancora acerbo per la serie A e molle nei match decisivi di Europa League. Per il 9 portoghese sono pervenute richieste da mezza Europa e una di queste è proprio arrivata dal Principato.
Uno scambio tra numeri 9 sarebbe affascinante, ma difficilmente praticabile a causa della differenza d’età tra i due bomber. Infatti Andre Silva ha 9 anni in meno del colombiano e la cifra spesa per l’acquisto è stata ingente. Mirabelli vorrebbe almeno far rientrare una buona parte di quei 38 milioni spesi e questo sembra già essere il primo ostacolo da superare.

Una tigre in più 

 Dal canto suo Gattuso è stato chiaro e limpido, come è nella sua persona: “Ci manca un attaccante da 20 gol a campionato“. Al diavolo in questa stagione è mancato colui che tenesse in mano il forchettone per far paura e male agli avversari. Kalinic è sembrato essere un corpo estraneo al progetto Milan e Andre Silva non ancora pronto. Il solo Cutrone, suppur giovanissimo e inadatto al ruolo di bomber almeno per ora, ha mandato avanti i rossoneri a suon di gol e assist. Gattuso non vorrebbe responsabilizzarlo troppo al fine di consentirgli una crescita senza troppe pressioni.
Per questo motivo Falcao sarebbe il nome giusto, ma la carta d’identità e i guai fisici lasciano qualche dubbio. Il colombiano non è giovanissimo e potrebbe fare ancora altre due, forse tre stagioni ad altissimo livello; poi i problemi fisici: la vera incognita del Tigre. Se Falcao sta bene fisicamente è da considerare senza dubbio uno degli attaccanti più forti in circolazione.

Le alternative 

Falcao però non è l’ultimo nome finito sul taccuino di Mirabelli. Assieme all’asso colombiano, il DS rossonero segue con decisione anche il Gallo Belotti, già vicino la scorsa estate. Il Toro fa muro, ma Belotti quest’anno potrebbe voler cambiare aria e il Milan lo abbraccerebbe volentieri. Anche sull’altra sponda di Torino, quella juventina, Mandzukic sembra essere stufo di fare l’esterno d’attacco e voglia tornare a fare l’ariete d’aria di rigore. Con Higuain e Dybala è complicato, per questo il gigante croato potrebbe accettare la destinazione rossonera, magari in uno scambio con Bonaventura.
Si vedranno faccia a faccia questa sera, nella finale di Coppa Italia e qualche informazione la scambieranno, chi lo sa, ma quel che appare certo è che i rossoneri sono a caccia del bomber da 20 gol a stagione.