Calciomercato Milan, Honda in uscita a Gennaio?

Il nuovo modulo ha fatto le prime vittime: Keisuke Honda, professione trequartista, è pronto a partire nel  mercato del Milan di gennaio. Ormai definitivamente accantonato dal 4-3-3 di Mihajlovic, che non lo ha fatto giocare neanche nel triangolare di Bari, sembra sempre più vicino alla cessione. In un mercato di gennaio che per il Milan si prevede insolitamente tranquillo e teso soltanto al recupero degli infortunati cronici (soprattutto Menez e Balotelli), la cessione di Honda sembra l’unico movimento previsto, tra l’altro con un certo anticipo.

LE SIRENE – Honda sarebbe assai  cercato in Premier, soprattutto dal West Ham, che può aver bisogno della visione di gioco e della capacità degli inserimenti del giapponese, ormai diventato sgradito a Mihajlovic dopo le ultime uscite, nonostante con l’Atalanta non abbia fatto male.

LE DICHIARAZIONI – Tutto parte, o quasi, dalle dichiarazioni che Honda ha rilasciato qualche tempo fa alla Gazzetta dello Sport:

A giudicare dagli ultimi anni penso sia chiaro che non si possa far ripartire questo club se non investendo tanto denaro come fanno al Psg o al City. O fai così, oppure occorre riesaminare la struttura della società. Dirigenza, allenatore e tifosi devono rendersi conto della situazione”.

Parole che hanno investito duramente anche l’allenatore: da quel momento sono state molte le squadre a cui il giapponese è stato accostato: il West Ham è solo la prima.

LE MOTIVAZIONI TATTICHE – Al di là di questo il nuovo modulo sembra davvero poco congeniale al giapponese. A centrocampo, ai lati del ritrovato Montolivo devono agire due interditori puri con compito di filtro, e ovviamente lì Honda non può andare. In attacco invece, ai lati dell’inamovibile Bacca, servono due ali veloci e in grado di saltare l’uomo. Il primo imprescindibile sembra essere Bonaventura, l’altro dovrebbe essere Bertolacci, ma il Niang visto a sprazzi con l’Atalanta fa ben sperare ed anche Cerci non sta demeritando un po’ di spazio. Spazio che, insomma, sembra finito per il 29enne giapponese ormai lontano da Milanello.

Leggi anche: