Ieri la confema: Zlatan Ibrahimovic dirà addio al Paris Saint-Germain e subito lo “zingaro” è diventato protagonista della grande ruota del calciomercato. Dopo quattro anni nella capitale francese, l’attaccante svedese, ha annunciato tramite Twitter che non vi sarà alcun rinnovo con la squadra, ma che non si ritirerà.

Così, a 34 anni e con un palmares che vanta ben 13 scudetti, Ibrahimovic è pronto per una nuova avventura. Quello che cerca, oltre a una proposta economica soddisfacente, è un campionato competitivo e una durata contrattuale che dimostri fiducia nei suoi confronti. Quindi, per ora, l’ipotesi più verosimile è quella dell’Inghilterra, nel Manchester United.

Dieci milioni per gareggiare in Premier League, il grande torneo che ancora manca nella sua carriera. Altra destinazione potrebbe essere oltreoceano e lo condurrebbe in casa dei Los Angeles. Tutte le strade sono percorribili, ma una di queste potrebbe riportarlo verso un vecchio amore, ovvero il Milan.

In queste decisioni, però, non basta il cuore, infatti quello che chiede Ibrahimovic per un ritorno in rossonero è un contratto triennale tra i 6 e gli 8 milioni di euro. Attualmente, viste le trattative in corso per la cessione delle quote societarie, non è possibile prevedere quale sia la disponibilità economica del Milan e quindi un suo ritorno in rossonero.