Calciomercato Milan, interesse per Mustafi: c'è anche la Juventus

Storie di sgarbi e di sgambetti anche sul mercato perché è soprattutto grazie a questo che si costruisce la rosa per sottrarre all’altra lo scudetto nell’anno successivo. Milan-Juventus è anche questo; dopo Borriello, Pirlo, Tevez, la recente idea della vecchia signora di riportare Pato in Italia, dopo il duello Iturbe, ancora in corso fra le due, ecco l’ennesimo incrocio di mercato. Il nome questa volta è quello del difensore tedesco Shkodran Mustafi, classe 1992 ed attualmente in Brasile per partecipare al Mondiale con la compagine tedesca di Low.

Un Mondiale arrivato in extremis per Mustafi, dopo una grande stagione alla Sampdoria del nuovo presidente Ferrero che, progettando il futuro con il mister Mihajlovic, si è sentito chiedere un attaccante di livello oltre che un difensore. I nomi in questione sono quelli degli esuberanti Quagliarella, Vucinic, Matri e Zapata. Già, quel Matri tanto sognato da Allegri che però non è stato all’altezza nei primi sei mesi al Milan e da lì il prestito alla Fiorentina che ha deciso di non puntare su di lui in futuro così come Pippo Inzaghi. Zapata, invece, con il riscatto ormai prossimo di Rami e l’acquisto di Alex, sembra essere a rischio del posto da titolare e volenteroso anch’egli quindi di cambiare aria.

La Sampdoria dalla sua chiede 10 milioni per cedere Mustafi, gioiellino in grado di giocare sia da centrale che da terzino destro, anche se Galliani spera di abbassare il prezzo grazie alle contropartite tecniche che non rientrano più nel progetto di mister Inzaghi. Al momento, come dichiarato dall’agente del giocatore, pare non ci siano, però, trattative tra i rossoneri e la Sampdoria.

Milan e Juventus sembrano pronte a darsi battaglia per Mustafi, anche se devono stare attente ad possibile ritorno in patria del giocatore. In Germania le società tendono, e non è un segreto, a valorizzare i giovani meglio di noi. Borussia Dortmund, Bayer Leverkusen e Schalke 04 lo seguono, il nativo di Bad Hersfeld, invece, si gode il Mondiale sperando di arrivare fino in fondo, prima di tornare in Italia dove il suo futuro sembra ormai spianato verso il successo.

Leggi anche: