Stando a quanto si apprende dalle colonne della odierna edizione di Tuttosport, la Juve ci starebbe riprovando per De Sciglio: infatti, il noto quotidiano sportivo torinese parla di un’offerta da dieci milioni di euro che la società bianconera sarebbe disposta a mettere sul piatto per portare a Vinovo il giovane terzino rossonero.

La necessità della Juventus di intervenire su quella zona del campo nasce dalla non più certa affidabilità di Lichsteiner, ma certamente l’interesse nei confronti di De Sciglio è frutto anche dei desideri di Max Allegri che, quando sedeva ancora sulla panchina del Milan, fu il primo a lanciare ad altissimi livelli quello che allora sembrava essere il futuro terzino titolare dalla Nazionale italiana.

È evidente l’involuzione del ragazzo negli ultimi anni, ma la giovane età depone sicuramente a suo favore, insieme alla capacità di giocare su entrambe le fasce, caratteristica non da sottovalutare in un periodo in cui reperire discreti mancini risulta alquanto complesso.

Bisogna ancora vedere come si evolverà la questione relativa al passaggio di proprietà della maggioranza del club rossonero: infatti, se non dovesse venir meno la necessità di fare cassa, l’offerta bianconera, qualora fosse confermata, sarebbe accettata subito, ma se non dovessero esserci esigenze economiche impellenti, probabilmente la dirigenza potrebbe pensare di cercare di recuperare il giocatore e far sì che esso mantenga la promesse fatte al calcio italiano a inizio carriera.

Leggi anche:

Il Milan tenta un giocatore del Real Madrid