Calciomercato Milan, le possibili trattative per l'attacco

La priorità del mercato Milan, dopo la partenza di Mario Balotelli, è l’acquisto di una punta centrale. In questi giorni Adriano Galliani sta lavorando intensamente per portare alla corte di Filippo Inzaghi un degno sostituto di SuperMario e il nome di Samuel Eto’o è una delle piste che l’amministratore delegato rossonero sta seguendo con più attenzione. L’attaccante camerunense non è in cima ai desideri della società di via Aldo Rossi, che ha già fatto dei timidi tentativi per Jackson Martinez e Mattia Destro, senza ottenere i risultati sperati a causa soprattutto dei costi dispendiosi di queste possibili trattative di mercato.

In queste ore poi sembra sia in piedi un’operazione tra Roma e Chelsea che porterebbe in giallorosso un altro possibile papabile milanista, Fernando Torres, con Destro come contropartita tecnica verso Londra. Per chiudere il cerchio, i rumors che arrivano da Monaco vorrebbero Radamel Falcao sempre più lontano dal club francese e un po’ più vicino ora alla Juventus ora al Milan, ma l’ingaggio percepito dal colombiano è stratosferico, circa 12 milioni di euro l’anno, e assolutamente fuori budget per i club italiani, che, anche solo riuscendo a strappare il giocatore in prestito,non potrebbero permettersi di sostenere uno stipendio così alto.

Ecco perché Eto’o, attualmente svincolato e il cui ingaggio non supererebbe i 3-3,5 milioni, potrebbe essere il profilo più simile al futuro attaccante del Milan; e questo sulla base di una stringente realtà economica che non consente ai tifosi rossoneri in particolare, ma anche a quelli delle altre squadre italiane più in generale, di sognare grandi colpi in questo mercato estivo, cessioni permettendo.

Leggi anche: