Calciomercato Milan, Mihajlovic: "Due Acquisti per il salto di qualità"

I primi positivi risultati Sinisa Mihajlovic li ha raccolti nel corso dell’International Champions Cup, la squadra ha preso fiducia in sé e adesso, con un ultimo intervento nel calciomercato, il Milan potrebbe fare il salto di qualità. Secondo il tecnico serbo basterebbero ancora due acquisti, ma preferisce non far nome e commenta così, ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, quanto fatto dalla propria squadra nel corso della tournée: “Il mio bilancio è positivo: siamo partiti da zero cambiando modulo, giocatori e sistema di lavoro. Stiamo mettendo tutti i tasselli al giusto posto, stiamo lavorando bene”.

Continuando così il Milan potrà tornare a competere per i primi posti del campionato italiano ed è questo l’obiettivo che Mihajlovic e la squadra si sono prefissati: “L’obiettivo è arrivare tra i primi tre. Con la squadra che abbiamo e uno o due acquisti possiamo fare il salto di qualità. Non faccio nomi però…” Il Milan con il serbo ha ritrovato l’entusiasmo e ciò non preoccupa il tecnico rossonero: “Questo entusiasmo mi responsabilizza maggiormente. Io son fatto così: più mi sento responsabilizzato, più do il meglio di me stesso. Non ho paura di correre rischi e affrontare certe sfide: io vivo per affrontarle e vincerle”.

Nel corso della Tournée in Cina Mihajlovic ha lasciato gestire buona parte del lavoro tattico a Emilio De Leo, suo collaboratore, e il tecnico serbo ne spiega la ragione alla Gazzetta dello Sport: “Io non ho la presunzione di sapere fare le cose meglio degli altri. Ho imparato alcune cose da Ct. Quando andavo a studiare Guardiola, Mourinho, Klopp. Ci sono allenamenti in cui deve essere presente l’head coach, altri in cui è opportuno lasciar spazio ai propri collaboratori se ne hai fiducia. Klopp del suo vice mi disse: ‘È il miglior allenatore al mondo, ma non potrebbe fare il mio lavoro'”. Infine Mihajlovic commenta il calendario del campionato di Serie A, in particolare il match della prima giornata contro la Fiorentina: “Non sottovaluteremo la partita, ma questo non accadrà mai. Non faccio mai caso al calendario, quando mi è capitato di pensare ‘è un buon inizio’ poi non ho raccolto un punto”.

Leggi anche: