Le vicende societarie e adesso anche quelle personali di Silvio Berlusconi, stanno scuotendo il Milan. Incertezza sotto ogni fronte: proprietà, mercato, tecnico.
Fino a qualche giorno fa si discuteva della volontà da parte dei cinesi di portare a Milanello l’ormai ex allenatore del Siviglia Emery e allo stesso tempo di mantenere una continuità con Cristian Brocchi qualora la trattativa non fosse andata invece a buon fine.
A oggi quello che è certo è che la possibilità di portare il tecnico gattusospagnolo al comando dei rossoneri è definitivamente sfumata. Emery infatti andrà al Paris Saint-Germain così come ormai si vociferava da giorni.

Per il Milan si parla adesso dell’ipotesi Pellegrini che dal Manchester City potrebbe portare con sé anche Navas e Caballero. Il tecnico cileno approderebbe sulla panchina del club solo qualora si chiudesse la trattativa con la cordata cinese ovviamente in favore degli asiatici.
Solo congetture al momento visto che le pratiche per la vendita del 70% della società di via Aldo Rossi proseguiranno almeno a fine mese. Diventa dunque sempre più concreta l’opportunità che nulla cambi e che Silvio Berlusconi resti a capo del Milan portando avanti il progetto di una squadra giovane e italiana allenata da Brocchi.

Ma le polemiche in proposito non mancano. L’agente FIFA Marco Trabucchi, ai microfoni di Sportitalia non ha nascosto i suoi dubbi sull’attuale tecnico rossonero, soprattutto se messo a confronto con un altro ex: Rino Gattuso. Trabucchi ha dichiarato: «Rino dovrebbe andare al Milan, che ha perso Emery. Vogliamo mettere Brocchi con Gattuso? Ha fatto la gavetta rispetto a molti suoi coetanei. È un leader e ha qualità morali che mancano al Milan d’oggi. I giocatori seguirebbero più Brocchi o uno come Gattuso?»

LEGGI ANCHE: