Calciomercato Milan: tutti i movimenti per la stagione 2014/2015

Tempo di calciomercato e di movimenti assai frenetici in casa Milan dove la dirigenza, con a capo Adriano Galliani, vecchia “volpe” del mercato mondiale, pronto a regalare a Pippo Inzaghi una squadra all’altezza dell’obbiettivo di tornare in Champions dopo la disastrosa stagione andata agli archivi oltre un mese fa.

Ecco quali saranno i principali movimenti, reparto per reparto, della formazione rossonera, che probabilmente subirà da qui a fine agosto una vera e propria rivoluzione per dimenticare i record negativi della gestione Allegri e Seedorf dell’ultimo campionato.

– PORTIERI – 

Situazione abbastanza definita tra i pali per il Milan: Abbiati resterà un’altra stagione anche se non ci sono più garanzie circa il suo ruolo da titolare anche considerando i suoi 37 anni e qualche disattenzione di troppo nella scorsa stagione. Gabriel ed Agazzi si giocheranno chance importanti, con l’ex Cagliari che parte in vantaggio considerando la maggiore esperienza in serie A. Tutto comunque resta da delinearsi in ritiro, ma sicuramente non ci saranno movimenti di mercato, al di là dell’addio ormai formalizzato di Amelia che non ha rinnovato il suo contratto.

– DIFENSORI –

Tutto in evoluzione in questo reparto: per Rami si è alle strette finali, col Valencia che ha capito di dover abbassare le pretese per non avere nuovamente in rosa un calciatore scontento e che ha rotto con la piazza. Preso Alex, che sarà il fulcro della difesa, aria di conferma per Zapata, autore fin qui di un Mondiale davvero eccellente, e anche per Mexes il quale rinnoverà a cifre più basse di quelle pattuite al momento del suo arrivo in rossonero. Da non dimenticare anche la presenza di Bonera, che farà da uomo spogliatoio, mentre la situazione è in evoluzione per ciò che riguarda i terzini: uno tra Abate e De Sciglio può andare via, mentre Constant, Emanuelson e Zaccardo possono praticamente ritenersi ex rossoneri. Arriveranno almeno due terzini, il nome più caldo è quello di Armero, riscattato dall’Udinese che vuole cederlo (scambio con Constant?).

– CENTROCAMPISTI –

Il reparto più povero della rosa rossonera e con molti dubbi. Certa la permanenza di Montolivo, sembrava lo stesso anche per De Jong il quale però, grazie all’ottimo Mondiale con l’Olanda, potrebbe fare le valigie per seguire il suo c.t. Van Gaal al Manchester United. Rinnovo per Poli e Muntari, restano anche Cristante e Saponara i quali avranno maggiore spazio con Inzaghi che punta con decisione su di loro. Addio certo per Essien, Nocerino e Birsa per i quali si attende il migliore offerente, oltre all’ormai ex rossonero, Taarabt, non riscattato dal Milan. Deve arrivare un sostituto di Montolivo che sarà out fino alla fine del 2014 (Eremenko?), ma non è da escludere l’arrivo di almeno altre due pedine, di cui uno potrebbe essere un giovane da poter lanciare.

– ATTACCANTI –

Addio definitivo a Kakà, preso Menez, il Milan lavora per il 4-3-3 con cui vorrà schierarsi Inzaghi. Punto fermo El Shaarawy, oltre a Pazzini, discorso diverso per Robinho, ormai fuori da ogni progetto tecnico e Matri per i quali si attendono solo offerte. Honda è l’incognita, difficile da schierare in un 4-3-3 molto dinamico, oltre a Balotelli che presto però potrebbe conoscere il suo futuro (probabile vada via). Arriverà un altro attaccante rapido per dare profondità alla manovra, probabilmente Iturbe, e in attesa di delineare il futuro di Balotelli si lavora anche a piste per la punta, anche se non è da escludere l’ipotesi Pazzini titolare.

Leggi anche: