Simone Verdi sarebbe conteso da Chievo e Pescara, a riportarlo e il portale web Milannews che riferisce di come sia molto probabile che il prodotto del settore giovanile rossonero non segua il Carpi, ultima squadra in cui ha militato, in Serie B.

La compagine emiliana aveva un diritto di riscatto sul giocatore che molto probabilmente non sarà esercitato e, essendoci poche possibilità di vedere il ragazzo impiegato con sufficiente continuità dal futuro tecnico milanista, si sta lavorando a un’altra sistemazione in prestito nella massima serie.

L’ultimo club ad avvicinarsi a chiedere informazioni su Simone Verdi è stato il neo promosso Pescara che ha bisogno di allestire una squadra competitiva per non ripetere la storia di tre anni fa quando gli abruzzesi salirono in A con Zeman e la coppia Immobile-Insigne ma poi dovettero abbandonare la categoria dopo appena un anno.

A ostacolare il tentativo del Pescara di assicurarsi il prestito da parte del Milan di questo giocatore c’è però il Chievo Verona anch’esso interessato al ragazzo.

Staremo a vedere cosa succederà, ma se si riuscisse a trovare una buona sistemazione, sarebbe un’ottima notizia sia per il giocatore che per il club rossonero che potrebbe magari liberarsi di un esubero.