Calciomercato Torino, Cerci pronto a partire

Non si placano le voci sul futuro di Alessio Cerci, vero e proprio tormentone di mercato dell’estate del Torino. La situazione probabilmente si deciderà solamente al termine della sessione di calciomercato, ma certamente questo grosso punto interrogativo non è un bene per la squadra granata. Una partenza in extremis dell’attaccante romano potrebbe rendere infatti difficile trovare un sostituto all’altezza, mettendo cosi in difficoltà Ventura.

Venendo agli ultimi sviluppi della vicenda, la versione odierna della Gazzetta dello Sport parla di una lotta a due tra Atletico Madrid e Milan. Gli spagnoli hanno naturalmente più soldi da offrire rispetto ai rossoneri; si parla di un offerta di 16 milioni di euro. Nettamente inferiore l’offerta del Milan, che sarebbe di 10 milioni di euro compreso il cartellino di Antonio Nocerino, di proprietà del Milan ma in prestito ai granata attualmente.

Considerato che la richiesta di Cairo è sempre di 20 milioni di euro, si può pensare che sui 18 milioni il patron granata potrebbe dare il via libera alla cessione. Ecco perchè ora gli spagnoli sono in vantaggio. Il Milan dal canto suo potrebbe contare sul gradimento di Cerci,  al quale la società rossonera ha offerto un ingaggio di 2,2 milioni di euro.

A conferma che l’ipotesi cessione è sempre viva, il fatto  che Ventura starebbe pensando di non impiegare Cerci nel preliminare di Europa League contro l’ Rnk Spalato, per non rischiare infortuni e quindi compromettere un eventuale trasferimento.

Leggi anche: