Calcioscommesse, Arrestato Pulvirenti (Presidente Catania)

Il calcioscommesse fa vittime in Sicilia: è stato arrestato Antonino Pulvirenti, presidente del Catania, con l’accusa di fronde sportiva e truffa. Il numero uno del club rossazzurro non è il solo a essere stato arrestato: in manette anche Pablo Cosentino, suo vice, e l’ex direttore sportivo Delli Carri. Il Catania era finito sotto indagine per via di una serie di partite dello scorso campionato di Serie B il cui risultato era stato alterato, permettendo alla squadra etnea di evitare la retrocessione. A destare i primi sospetti il derby contro il Trapani, ribaltato dal Catania.

In queste ore la Dda di Catania, Direzione distrettuale antimafia che coordina l’inchiesta, ha arrestato il presidente del Catania Pulvirenti e sta eseguendo sette ordinanze di custodia cautelare. Tra gli arrestati ai domiciliari, ricordiamo, anche altri sei dirigenti della società siciliana tra cui Cosentino e Delli Carri. Continuano intanto le perquisizioni della Polizia a Roma, Catania, Chieti e Campobasso.

Leggi anche: