Calcioscommesse Catania, i nomi degli Arrestati

Sono sette i dirigenti del Catania finiti in manette a seguito dello scandalo del calcioscommesse che ha coinvolto la società siciliana. Accusati di frode sportiva e truffa e colpevoli di aver truccato quattro partite che avrebbero consentito alla squadra siciliana di conservare un posto in Serie B e evitare la retrocessione in Lega Pro, i sette dirigenti sono stati arrestati questa mattina e tra essi spicca il nome del presidente del Catania, Antonino Pulvirenti.

All‘arresto del numero uno dei rossazzurri ne sono seguiti altri sei e tra i nomi degli arrestati figurano Pablo Cosentino, amministratore delegato del Catania, e Daniele Delli Carri, ex direttore sportivo del club etneo. Sono finiti in manette anche i procuratori Fernando Arbotti, Piero Di Luzio, Giovanni Impellizzeri e Fabrizio Milozzi. L’accusa cui devono rispondere i sette arrestati è quella di aver concordato a tavolino, e di conseguenza comprato, alcune vittorie del Catania che in questo modo ha potuto ottenere la salvezza e scongiurare, almeno fino a oggi, la retrocessione in Lega Pro.

Leggi anche: