Calcioscommesse, Legali Conte: “Lascerà la Nazionale”

Lo scandalo Calcioscommesse ha macchiato in maniera indelebile una delle pagine più brutte del calcio italiano. Nell’inchiesta della Procura di Cremona, tra i tanti personaggi indagati e incriminati, era stato inserito anche Antonio Conte, per i fatti relativi alla sua esperienza di Siena, squadra che riuscì in quella stagione a conquistare l’ambita promozione in Serie A. Oggi, dopo 3 anni di indagini e analisi di questioni tuttora irrisolte, l’ex centrocampista e capitano della Juve si trova al timone della Nazionale italiana, nonostante i 4 mesi vissuti lontano dai campi, a causa del reato di omessa denuncia, durante il girone d’andata dell’annata 2012/13.

Attraverso le pagine di “Corriere della Sera” e “Gazzetta dello Sport”, sono intervenuti i legali del CT azzurro, per chiarire in maniera decisa la posizione dell’allenatore leccese: “Conte non è mai stato coinvolto in associazioni illecite. L’unico reato ipotizzabile è l’omessa denuncia, per il quale il ct ha già scontato una squalifica. Noi chiediamo al pm di fare un po’ il giudice – si legge – e anticipare una prognosi. Se già addirittura dopo tre anni di indagini e stando ad esse ci sono molti dubbi, perchè infliggere questa sanzione? Se non ci sarà l’immediata archiviazione, è molto probabile che Conte lasci l’Italia.”

SCANDALO CALCIOSCOMMESSE: LE ULTIMISSIME